Atalanta-Lazio, Radu: "Abbiamo dimostrato che possiamo batterli"

Serie A

Con Inzaghi costretto a dare forfait perché rimasto senza voce, a fine gara, il difensore della Lazio analizza il match vinto contro l'Atalanta: "Questa squadra c'è e ha dimostrato che può battere l'Atalanta, oggi ci meritiamo i complimenti". Lazzari: "Già mercoledì non meritavamo di perdere. La Nazionale? Non decido io, se arriverà sarò contento"

Senza voce, Simone Inzaghi è stato costretto a disertare le interviste post gara. Stefan Radu, difensore della Lazio, analizza il match: "Inzaghi urla anche in allenamento e poi resta senza voce - dice - Abbiamo fatto una grande partita ma già mercoledì c’erano delle indicazioni che questa squadra c’è e può battere l’Atalanta. Oggi siamo tornati qui ancora più carichi. Nervosismo? Negli ultimi duelli tra noi e l'Atalanta ci sono stati un po’ di scontri ma oggi la Lazio merita i complimenti per quello che ha fatto. Ripetere le undici vittorie? Dobbiamo fissarci degli obiettivi e superarli magari anche questo record dello scorso anno". Radu sempre decisivo per la sua squadra e vero e proprio leader: "Magari i miei compagni corrono perché hanno paura di me - conclude - Sono contentissimo anche per le tante presenze e anche se batto il record di Favalli perché ogni partita che io gioco per la Lazio per me è una gioia"

 

Lazzari: "Mercoledì non meritavamo di perdere"

approfondimento

Rivincita e sorpasso, Lazio batte Atalanta 3-1

Tra i protagonisti del successo del Gewiss Stadium contro l'Atalanta c'è Manuel Lazzari autore, ancora una volta, di una prova maiuscola: "C'era voglia di rivalsa dopo la partita di Coppa Italia, non meritavamo quella sconfitta - dice - Sapevamo che era una partita tosta contro una squadra che va a duemila all'ora. Sapevamo quello che dovevamo fare e l'abbiamo dimostrato. Loro hanno festeggiato mercoledì, noi oggi. Siamo contenti per questa vittoria, la quinta consecutiva, dobbiamo continuare così". Lazzari è autopre di una crescita costante: "Durante la settimana devi curare il tuo corpo. Ci sono momenti in cui devi gestirti, veniamo da giorni con grandi problemi e oggi non si è visto in campo - conclude - La Nazionale? Non sono cose che decido io. Voglio dare tutto per la Lazio, se poi arriverà la chiamata del CT sarò più che contento".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.