Milan, Pioli: "Gestisco le pressioni con la passione. Questa squadra mi emoziona"

Serie A
©LaPresse

L'allenatore rossonero tra risultati della prima parte di stagione ("Ci ho messo del mio per creare questa voglia di lavorare") e pressioni da gestire: "Trascorro quasi tutto il giorno a Milanello ma quando torno a casa ho i miei hobby e le mie passioni". Sull'assenza dei tifosi: "Ci hanno sostenuto quando le cose non andavano bene, posso solo immaginare cosa sarebbe San Siro oggi con loro"

MILAN-CROTONE LIVE

Il segreto per gestire le pressioni? "Metterci tanta passione". Parola di Stefano Pioli. L'allenatore del Milan è stato intervistato a Radio 105, raccontando il suo rapporto con la panchina e parlando del presente rossonero. "Trascorro quasi tutto il giorno a Milanello, pieno di lavoro e curiosità, fare l'allenatore significa gestire tutto a 360 gradi - le sue parole - quando torno a casa ho i miei hobby e le mie passioni che mi permettono di passare le serate con tranquillità. La testa va sempre al Milan ma ho il giusto equilibrio per fare le cose fatte bene".

"Ci abbiamo creduto anche nei momenti difficili"

leggi anche

Capello a Milanello: "Una squadra felice". VIDEO

Il Milan ha iniziato il girone di ritorno in testa alla classifica. Da molti definito un normalizzatore, Pioli gestisce un gruppo abbastanza giovane che sta dando ottimi risultati. "Non voglio passare per quello modesto, ci ho messo del mio per creare questa voglia di lavorare - sorride - io e il club ci abbiamo sempre creduto, anche nei momenti difficili e anche se all'esterno non c'era tutta questa fiducia. I risultati ci hanno dato sicurezza fino a creare un ambiento bello. Siamo tra le squadre più giovani in Europa, dall'esterno non si ha la percezione dei ragazzi che sto allenando: sono molto responsabili, ed è bello vederli arrivare a Milanello felici di allenarsi". 

"L'atteggiamento di questo gruppo mi emoziona"

leggi anche

Bennacer: "Scudetto? Siamo primi, ci pensiamo"

L'allenatore rossonero racconta anche cosa lo emoziona più di tutto: "Quando vedo i giocatori dare il massimo, quando vedo coesione e voglia di superare i limiti. L'atteggiamento del gruppo mi emoziona. Vedere che c'è questo senso di appartenenza è bello, significa che abbiamo dei bei comportamenti, e soprattutto abbiamo passione". La stessa che a causa del Covid non si vede sugli spalti degli stadi, vuoti da diversi mesi: "Ci stiamo perdendo delle emozioni fantastiche - ammette Pioli - posso solo immaginare cosa sarebbe San Siro con tutti i nostri tifosi. Ci hanno sostenuto anche quando le cose non erano così positive, con grande calore. Speriamo di poterli vedere il più presto possibile, significherebbe vivere il bello del calcio. Anche per questo mi rende molto orgoglioso, la squadra sta dimostrando quanto vale anche se non ci sono gli stimoli dello stadio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.