Inter, giocatori negativi: verso il via libera per la Nazionale anche per gli azzurri

Inter
©Getty

Dall'ultimo giro di tamponi emersa la positività di un componente del gruppo squadra, che però non fa parte né dello staff né dei giocatori. L’Agenzia di Tutela della Salute ha dato parere favorevole alla partenza dei nazionali stranieri se rispettano le stesse misure osservate a Milano. E ora anche Barella, Sensi e Bastoni sono attesi a Coverciano

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN DIRETTA

Il primo giorno della settimana ha portato un sospiro di sollievo ad Appiano Gentile, non per l'inizio di primavera da affrontare con relativa serenità vista la classifica ma perché nella bufera covid del periodo, che aveva riguardato la squadra nerazzurra con 4 positivi e il rinvio della partita con il Sassuolo, proprio i tamponi della domenica avrebbero dovuto dare una risposta definitiva sulla ripresa dell’attività agonistica. L’intervento perentorio dell’Ats di Milano aveva infatti vietato alla squadra di allenarsi fino al 20 marzo. L’esito negativo per tutti i giocatori ha dato così non solo la possibilità di tornare a lavorare in gruppo ma anche ai calciatori convocati in nazionale di rientrare nei propri paesi.  Skriniar, Lukaku, Perisic, Brozovic, Eriksen, Radu e Hakimi sono partiti con volo privato per effettuare la quarantena presso le loro residenze. L’isolamento fiduciario per tutti gli altri durerà fino al 31 marzo con unico tragitto consentito: casa-Appiano Gentile. Ovviamente le diverse giurisdizioni locali valuteranno la situazione ed è molto probabile che alla fine gli stranieri che hanno  lasciato la Pinetina possano essere impiegato in una delle partite di Belgio, Danimarca, Slovacchia, Marocco, Romania e Croazia.

La Figc aspetta Bastoni, Barella e Sensi

vedi anche

Allegri: "Bravo Conte, l'Inter potrà fare una..."

E anche per i nazionali italiani si viaggia verso la stessa conclusione. Fino a ora per loro valevano le disposizioni dell’Ats ma la diplomazia azzurra ha lavorato per sbloccare la situazione forte non tanto del precedente della Roma con i giocatori bloccati, quanto di quello della Juve quando i giocatori convocati furono liberati per raggiungere Coverciano dopo due tamponi negativi. La stessa cosa si sta per ripetere ora con la Figc che aspetta Bastoni, Barella e Sensi in ritiro mercoledi (o nelle prossime 48 ore). In mezzo a tutti questi viaggi la notizia più importante è che il contagio è stato limitato.