Pioli deluso dopo Milan-Samp: "Lenti e imprecisi, nessuna giustificazione". VIDEO

MILAN
©Getty

L'allenatore rossonero non nasconde la delusione per il pari contro la Samp: "Giornata negativa, non abbiamo giocato per quelle che sono le nostre potenzialità. Non ci sono giustificazioni. Il palo di Kessié nel finale? Non meritavamo di vincere"

"Siamo stati lenti nel fraseggio e troppo imprecisi nelle scelte, perché comunque c’erano tanti spazi per fare qualcosa in più. Purtroppo quando fai le scelte sbagliate e a livello tecnico non giochi una partita di livello poi rischi di perdere". Stefano Pioli non nasconde la sua delusione per il pareggio per 1-1 del Milan contro la Samp, nella gara che si è giocata alle ore 12.30 a San Siro. "Ci deve essere tutto di negativo dentro di noi oggi: delusione, amarezza e arrabbiatura perché non abbiamo giocato per quelle che sono le nostre potenzialità e non ci sono giustificazioni. Ci siamo ritrovati ieri, abbiamo preparato la partita e dovevamo e potevamo affrontarla in modo diverso, con più ritmo e piglio", l’analisi dell’allenatore del Milan.

"Il palo colpito da Kessié? Non meritavamo di vincere"

vedi anche

Il Milan frena ancora, solo 1-1 con la Samp in 10

Pioli allontana qualsiasi giustificazione per la brutta prova della sua squadra, che ha trovato il pareggio solo nei minuti finali grazie alle rete di Hauge: “Anche la Sampdoria ha avuto giocatori in nazionale, Kjaer è stato via con la Danimarca eppure ha fatto una buonissima partita. È un peccato perché volevamo tornare a vincere a San Siro, ma non ci siamo riusciti e ci dispiace. Non credo sia mancato lo spirito negli ultimi minuti, quando siamo stati in superiorità numerica, poi le difficoltà della partita aumentano e gli spazi diminuiscono”. Milan che nel recupero è andato a un passo dal 2-1: "Abbiamo avuto anche l’occasione per vincerla col palo sul tiro di Kessié, ma per come abbiamo giocato non avremmo meritato di vincere. In questo momento è l’Inter che ha in mano lo scudetto, solo loro lo possono perdere", ha ammesso Pioli.

"Saelemaekers terzino? Pensavo di attaccare di più"

"Abbiamo fatto troppo poco, abbiamo giocato con poco ritmo e il nostro approccio non è stato quello giusto. È stata una partita complicata per noi”, ha aggiunto Pioli ai microfoni di Milan TV. L'allenatore rossonero ha motivato così la scelta di schierare Saelemaekers terzino destro, poi sostituto all’intervallo con Kalulu: "Credo che abbia buone caratteristiche per far bene in quel ruolo lì, soprattutto quando la squadra comanda gioco. Pensavo di attaccare di più e avere uno sviluppo sulle fasce col terzino un po’ più qualitativo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport