Fiorentina-Juventus, Morata: "Bel gol? Inutile se non vinci. Resterei alla Juve a vita"

JUVENTUS

Nonostante la rete-capolavoro, l'attaccante spagnolo non riesce a gioire: "Bel gol? Inutile se poi non vinci. Il mio futuro? Vorrei restare a vita alla Juventus". Infine una battuta sulle semifinali di Champions: "Brucia guardarle perché dovremmo esserci noi"

FIORENTINA-JUVE, GLI HIGHLIGHTS

Un gol che è un capolavoro, con quella parabola mancina per lui che mancino non è. Morata entra dopo l’intervallo al posto di Dybala e impiega meno di un minuto a trovare un gol “alla Dybala” che vale il pareggio della Juventus contro la Fiorentina, ma la faccia dell’attaccante spagnolo ai microfoni di Sky non è quella di un giocatore soddisfatto, nonostante la prodezza: “Il gol? Nessuno si ricorda come li fai se non portano alla vittoria. Abbiamo avuto la possibilità di fare altri ma quello che conta è l’atteggiamento del secondo tempo, che ci farà vincere le prossime partite. Stiamo attraversando un anno difficile ma dobbiamo prendere il positivo: quando abbiamo l’atteggiamento da Juve facciamo grandi partite contro grandi squadre e difficilmente perdiamo”.

"Mercato? Starei alla Juve a vita"

vedi anche

Paratici: "Con la Champions Pirlo resta sicuro"

Il dibattito si sposta dunque su quanto sia fondamentale Morata per questa Juventus, e il tema del riscatto a fine stagione dall’Atletico Madrid (i bianconeri hanno anche la possibilità di rinnovare il prestito) torna di attualità: “Io sono un professionista e devo dare il massimo finché sono qui. Tutti sanno che starei qui a vita se avessi la possibilità ma il calcio è un ‘negozio’, è business e noi tante volte non abbiamo la possibilità di scegliere”.

Infine, da ex di entrambe, non ritrova il sorriso nemmeno quando gli si chiede un pronostico sulla semifinale di Champions tra Real Madrid e Chelsea, in programma martedì sera (in diretta su Sky): “Con tutto il rispetto per le due squadre non saprei e sinceramente brucia vedere ogni partita di Champions perché noi dovremmo stare là”.