Florenzi: "Mourinho ossigeno per la Roma. Futuro? Ora penso al Psg"

l'intervista

L'esterno italiano alla Gazzetta dello Sport: "L'arrivo di Mourinho è una boccata d'ossigeno per la Roma, io tifo per i giallorossi e se vinceranno lo scudetto festeggerò al Circo Massimo. Mi vuole l'Inter? Le voci fanno piacere, ma ora penso solo a fare bene al Psg"

La sua carriera è ripartita la scorsa estate dal Psg, dove è arrivato in prestito con diritto di riscatto dalla Roma. Una finale di Champions sfiorata a una Ligue 1 da provare a conquistare (la squadra è seconda a -1 dal Lille), Alessandro Florenzi non si pente della scelta fatta, anzi: "Era quello che cercavo. Una nuova esperienza, in un nuovo Paese, con una nuova lingua e un nuovo spogliatoio. Mi hanno aiutato compagni che conoscevo dai tempi della Roma, come Marquinhos e Paredes. E ovviamente Verratti, che conosco anche grazie alla Nazionale. Per il futuro vediamo cosa succederà", ha ammesso l’esterno italiano alla Gazzetta dello Sport. Immancabile il tema Mourinnho: "Credo che il suo arrivo sia una vera boccata d’ossigeno per tutto l’ambiente. Arriva forse uno dei tecnici con più grande personalità e carisma, che sa e può gestire il contesto romano che si sa, e io lo so in primis, non è proprio dei più facili. Mi auguro che possa fare davvero bene. Da scudetto? Per lo meno lo spero, se non altro da tifoso, così potrò andare a festeggiare al Circo Massimo. Bisogna fare i complimenti all’Inter e Conte per il titolo e per il lavoro fatto. La Serie A la seguo sempre da tifoso, perché io resto della Roma: questo nessuno me lo potrà mai togliere", ha proseguito Florenzi.

"Mi vuole l'Inter? Penso a lavorare. Ora sono del Psg, poi si vedrà"

approfondimento

City in finale anche contro un tabù. Ma Pep...

Florenzi che parla così del suo attuale momento: "In questi ultimi anni ho lavorato tanto per tornare ai miei livelli di prima degli infortuni. Penso di esserci riuscito, soprattutto facendo un intenso lavoro a livello mentale: è la testa che muove le gambe, non il contrario”. Prestazioni tornate sul suo standard e voci di mercato che iniziano a circolare, insistenti, anche su un interesse dell’Inter: "Ovviamente fa piacere essere accostato a una grande squadra come l’Inter, ma di solito non faccio attenzione alle voci di mercato, a quello che dice la gente o a ciò che scrivono i giornali. Preferisco i fatti alle parole, lavorare sul campo. Sto vivendo l’esperienza parigina intensamente. Insomma, zero chiacchiere. Tutte le mie energie sono investite nella causa del Psg. Sto cercando di ripagare la fiducia del presidente Al Khelaifi e del ds Leonardo, di Tuchel con cui ho iniziato la stagione, e adesso di Pochettino che continua a credere in me. Quindi voglio solo dare il massimo. Il resto si vedrà", ha concluso Florenzi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche