Juventus, il post enigmatico di CR7: "Obiettivo raggiunto, ho vinto tutto anche in Italia"

Juventus
©IPA/Fotogramma

Il portoghese con un lungo post ha celebrato i sucessi ottenuti, conquistando tutti i trofei nazionali nei 3 top campionati in cui ha giocato: "La vita di un top player è fatta di alti e bassi. Sapere di lasciare il segno e dare gioia ai tifosi sono i motivi che mi spingono a fare sempre di più". Un messaggio che per certi versi però resta enigmatico sul futuro

Un messaggio in cui celebra il fatto di aver vinto tutti i trofei nazionali nei tre top campionati in cui ha giocato, e i suoi record personali. Il lungo post sui social di Cristiano Ronaldo (pubblicato, cancellato e poi rimesso con alcune minime modifiche) resta però enigmatico sul futuro. I tifosi della Juve sperano che non si tratti di un bilancio finale.  "La vita e la carriera di ogni top player è fatta di alti e bassi. Anno dopo anno, abbiamo affrontato squadre fantastiche con giocatori straordinari e obiettivi ambiziosi, quindi dobbiamo sempre dare il nostro meglio per tenerci a livelli d'eccellenza. Quest'anno non siamo riusciti a vincere il campionato, faccio i complimenti all'Inter per aver meritato il titolo. Tuttavia, devo considerare tutto ciò che abbiamo raggiunto quest'anno con la Juve, sia in termini individuali che collettivi. La Supercoppa Italiana, la Coppa Italia e il titolo di capocannoniere della Serie A mi riempiono di gioia, principalmente dovuta alla difficoltà di ottenere questi successi, in un paese in cui niente è facile da vincere. Con questi traguardi, ho raggiunto un obiettivo che mi ero posto fin dal primo giorno che arrivai in Italia: vincere il campionato, la Coppa e la Supercoppa, essere il miglior giocatore e il capocannoniere in questa grandiosa nazione di calcio, ricca di giocatori fortissimi, grandissimi club e con una propria cultura calcistica".

vedi anche

CR7 zittisce le polemiche: "Orgoglioso della Juve"

"Ho già detto che io non inseguo i record, sono i record ad inseguire me. Per coloro che non capiscono cosa voglio dire, è molto semplice: il calcio è un gioco di squadra ma è attraverso il superamento individuale che aiutiamo le nostre squadre a raggiungere i loro obiettivi. È ricercando sempre di più sul campo, lavorando sempre di più fuori dal campo, che i record alla fine emergono e i titoli collettivi diventano inevitabili, gli uni sono la naturale conseguenza degli altri"

 

"Dunque, sono molto orgoglioso che questo fatto sia stato ampiamente ribadito in questi giorni: campione in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della coppa nazionale in Inghilterra, Spagna e Italia; vincitore della Supercoppa in Inghilterra, Spagna e Italia; miglior giocatore in Inghilterra, Spagna e Italia; capocannoniere in Inghilterra, Spagna e Italia; oltre 100 gol con un club in Inghilterra, Spagna e italia. Nulla rispetto alla sensazione di sapere che ho lasciato il segno nei paesi in cui ho giocato e che ho dato gioia ai tifosi che ho rappresentato. Questo è ciò per cui mi alleno, questo è ciò che mi spinge e questo è ciò che continuerò sempre a raggiungere fino all'ultimo giorno".

 

"Grazie a tutti coloro che hanno preso parte a questo viaggio! Siamo uniti!"