Napoli, Petagna: "Un onore essere allenati da Spalletti. Voglio restare per giocarmela"

Serie A

L'attaccante del Napoli esalta il lavoro del nuovo allenatore in questi primi giorni: "E' un piacere imparare da lui, stiamo lavorando tanto e questo ci servirà per essere pronti per il campionato". E sul suo futuro: "Il Napoli è una grande squadra, ma voglio rimanere qui per giocarmela e mettere in difficoltà il mister"

NAPOLI-BASSA ANAUNIA 12-0, LA CRONACA DEL MATCH

Con la prima amichevole nel ritiro di Dimaro, è iniziata ufficialmente l'era di Luciano Spalletti alla guida del Napoli. Nuovo allenatore del quale ha parlato anche Andrea Petagna al termine del match contro la Bassa Aunania (terminato 12-0 per gli azzurri, ndr): "È un onore essere allenato da Spalletti, perché lo vedevo in televisione quando allenava la Roma ed io ero piccolo. Quindi é un piacere imparare da lui. È molto meticoloso, stiamo lavorando tanto e questo ci serve". L'attaccante azzurro ha parlato anche del suo futuro, che vuole essere sempre a Napoli, nonostante la grande concorrenza nel suo reparto: "Penso di avere le carte in regola per giocarmela benissimo qui. Il Napoli è una squadra forte, lo so, ma bisogna mettere in difficoltà il mister per poi ritagliarsi delle opportunità".

"Lavoriamo per essere pronti per il campionato"

approfondimento

Il Toro ne fa 11, pari Atalanta: tutti i risultati

Petagna ha concluso, parlando dei primi giorni di allenamento e di quello che sarà il lavoro da fare da qui all'inizio degli impegni ufficiali: "Ho bisogno di allenarmi ancora tanto per entrare in condizione. Ma queste partite servono, questo ritiro e quello dopo serviranno per mettere in condizione tutti e anche per essere pronti per il campionato. Aspettiamo anche tutti gli altri di ritorno dagli Europei per fare un ottimo ritiro ed essere pronti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche