Serie A, 5 cambi anche nel 2021-2022: il regolamento sulle sostituzioni

Serie A
©Getty

Dopo la deroga delle sostituzioni attuata alla ripresa del campionato 2019/2020, e la conferma anche per la scorsa stagione, la FIGC ha confermato che le squadre potranno effettuare cinque cambi a partita anche nel prossimo campionato. Ecco il regolamento

È arrivato il via libera della FIGC: anche per la stagione 2021/2022 le squadre di Serie A potranno usufruire di cinque cambi anziché tre. L'estensione della regola che prevedeva un massimo di tre sostituzioni a partita, sancita dalla ripresa del campionato dopo il primo lockdown, è stata quindi confermata anche per la prossima stagione. A renderlo noto è la FIGC stessa attraverso un comunicato ufficiale. Nel regolamento, si legge che le squadre potranno usufruire delle cinque sostituzioni utilizzando i soliti tre slot, oltre a quello previsto durante l'intervallo tra il primo e il secondo tempo. Per le partite di Coppa Italia che dovessero prolungarsi ai tempi supplementari, sarà consentito un ulteriore slot, utilizzabile solo dopo il fischio finale dei tempi regolamentari. 

Regola delle cinque sostituzioni: il comunicato della FIGC

leggi anche

Chi inizia meglio? Le statistiche sulla 1^ di A

Nel comunicato della FIGC pubblicato in data 28 luglio, si legge che il Consiglio Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio delibera: 

  • "di consentire l’effettuazione di un massimo di cinque sostituzioni per ciascuna squadra nelle gare delle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A programmate fino al termine della stagione 2021/2022; 
  • di prevedere che ogni squadra possa effettuare le suddette sostituzioni utilizzando al massimo tre interruzioni della gara, oltre all’intervallo previsto tra i due tempi di gioco
  • di consentire, in caso di svolgimento di tempi supplementari, se previsti dal regolamento della competizione, l’effettuazione di una ulteriore sostituzione per ogni squadra (oltre a quelle eventualmente non utilizzate nei tempi regolamentari), usufruendo di una ulteriore interruzione della gara durante i tempi supplementari, oltre a quelle previste tra la fine dei tempi regolamentari e l’inizio del primo tempo supplementare, e tra il primo e il secondo tempo supplementare. 
  •  Si precisa che, laddove le due squadre effettuino una sostituzione nello stesso momento, questa verrà considerata un’interruzione della gara utilizzata per le sostituzioni da entrambe le squadre". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche