Juve-Atalanta, Gasperini: "La vittoria è un regalo a Bergamo. Gosens? dovremo aspettare"

ATALANTA

L'allenatore ha commentato la vittoria contro i bianconeri nel post-partita: "Abbiamo fatto un regalo a Bergamo. Su di noi si sono dette tante cose, ma abbiamo giocato bene sin dall'inizio del campionato". E sull'infortunio di Gosens: "È serio, dovremo avere pazienza".

L'Atalanta non si ferma più. Con l'1-0 dell'Allianz Stadium, la Dea ha raggiunto l'ottavo risultato utile consecutivo e, in attesa che le avversarie giochino le loro partite, ha preso l'Inter in classifica e si è portata a meno cinque da Napoli e Milan. Gian Piero Gasperini è apparso molto soddisfatto nel post partita: "I ragazzi hanno fatto un regalo a tutta la città di Bergamo. Era dal 1989 he non vincevamo a Torino. Oggi è stata una partita molto fisica, molto combattuta. L'Atalanta l'ha giocata perlomeno alla pari", ha dichiarato. 

"Abbiamo giocato bene sin dall'inizio"

vedi anche

Juventus-Atalanta 0-1. HIGHLIGHTS

Dopo qualche punto perso, adesso l'Atalanta è tornata su grandi ritmi, anche nei risultati: "Sull'Atalanta si sono dette tante cose, ma noi marciamo bene dall'inizio, altrimenti non avremmo 28 punti. Ci sono state delle partite in casa in cui non abbiamo raccolto quello che meritavamo sul campo, qualche episodio non c'è stato favorevole. Ma non siamo stati mai in difficoltà. Abbiamo avuto dei momenti di emergenza, sì, ma i giocatori si sono adattati a fare altri ruoli. Noi l'abbiamo pagato in qualche momento. Abbiamo giocato su ritmi molto buoni dall'inizio del campionato. Qualche sconfitta in casa fa vedere le cose diversamente, ma abbiamo giocato molto bene sin dall'inizio".

"Con Gosens dovremo avere pazienza"

Sono state anche le assenze, ha ripetuto Gasperini, a indirizzare i risultati dell'Atalanta in una fase della stagione: "In alcune partite, come a Manchester, per le assenze abbiamo perso dal punto di vista della fisicità. Ora che abbiamo recuperato i difensori in quelle situazioni riusciamo a reggere di più. Le squadre forti, come la Juventus, possono metterti pressione, noi recuperando gli effettivi se riusciamo a reggere fisicamente l'urto della gara abbiamo nel nostro DNA la capacità di riproporci e recuperare, come oggi nel secondo tempo". Ancora, però, non si è rivisto Gosens: "Con lui dovremo avere pazienza. Eravamo molto fiduciosi questa settimana ma le cose si sono allungate. Lui ha avuto un infortunio molto lungo, che speravamo di accorciare. Adesso dobbiamo vedere questa settimana, ma non abbiamo voglia di rischiare perché l'infortunio muscolare è stato abbastanza anomalo e abbastanza serio", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche