Probabili formazioni Serie A della 16^ giornata: le news dai campi

serie a
©Getty

Tutte le ultime sulle probabili direttamente dagli inviati di Sky Sport. Due super big match in programma: Napoli in emergenza, Inter con Dzeko che torna titolare. A Bergamo ci sono in pole Malinovskyi e Zapata. Milan con 6 cambi di formazione. Mourinho, senza Abraham e Karsdorp, si affida a Shomurodov e schiera i suoi a 4 dietro

EMPOLI-UDINESE LIVE - CAGLIARI-TORINO LIVE

Mamma che giornata che ci attende! Dopo l'infrasettimanale ci sono in programma incroci d'alta classifica ma anche sfide che possono riservare sorprese. Il menù è davvero ricco e c'è poco tempo per decidere: allenatori e fantallenatori sono chiamati a fare le formazioni in fretta senza (si spera) sbagliare.

Se i primi hanno il polso della situazione i secondi si devono affidare alla squadra degli inviati di Sky Sport: tra assenze, rimpiazzi e ballottaggi ce n'è di carne al fuoco e alcune squadre sciglieranno i dubbi solo all'ultimo. I nostri 007 hanno già in mano il telefono per comunicarci via chat le prime fondamentali informazioni e allora iniziamo subito il giro dai ritiri

NAPOLI-ATALANTA, ore 20:45

Napoli, provato (a lungo) Ounas

Luciano Spalletti forse riesce a dire più velocemente la formazione titolare che schiererà contro l'Atalanta rispetto alla lunga lista degli infortunati. Cinque titolarissimi sono ai box: niente da fare per Fabian Ruiz e Insigne, gli ultimi in ordine di tempo ad alzare bandiera bianca. In difesa ci sarà Juan Jesus al posto di Koulibaly. In mediana pronti Demme e Lobotka ma la possibile grossa novità sarà in attacco: il ballottaggio è tra Elmas e Ounas ma, secondo le indicazioni che ci arrivano, è il secondo in pole per una maglia da titolare. Spalletti lo ha provato a lungo durante gli ultimi allenamenti

Atalanta, in attacco spunta Malinoviskyi

I ragionamenti in casa nerazzurra non riguardano la prima punta: Duvan Zapata si riprenderà infatti una maglia da titolare. Più complicato, sulla carta, capire il suo compagno di reparto: Ilicic? Muriel? Malinovskyi? Attualmente è l'ucraino in vantaggio sul resto della truppa. In difesa Demiral dovrebbe accomodarsi in panchina mentre in mediana torna a formarsi la diga composta da Freuler e De Roon. Ancora aperto il ballottaggio tra Pasalic e Pessina

BOLOGNA-FIORENTINA, domenica ore 12:30

Bologna, Barrow punta di riferimento

Rossoblù che erano in ansia per Arnautovic e i timori si sono trasformati in indisponibilità. L'attaccante sarà rivalutato nei prossimi giorni dai dottori ma per fortuna sono state escluse lesioni. Davanti quindi tocca a Barrow con Soriano e Sansone a supporto. A destra può tornare De Silvestri che pochi giorni fa era subentrato dalla panchina. A sinistra invece va verificato il livello di stanchezza di Hickey. Nel caso, pronto Dijks

Fiorentina, tornano in due. "Castro" più no che sì

Un po' di cambi in vista per Vincenzo Italiano che molto probabilmente però dovrà fare a meno di Gaetano Castrovilli. L'azzurro, salvo sorprese, non sarà a disposizione nemmeno per la trasferta di Bologna. Dietro riecco Milenkovic mentre in attacco, nonostante i 3 gol di tutto il tridente nell'ultimo turno, uno tra Saponara e Gonzalez dovrebbe rientrare nella formazione di partenza

SPEZIA-SASSUOLO, domenica ore 15

Spezia, riecco i titolarissimi

Nell'infrasettimanale Thiago Motta aveva fatto riposare alcuni elementi: l'impegno contro l'Inter era davvero ostico e in prosepttiva meglio avere gente riposata contro il Sassuolo. Ecco quindi di rientro Bastoni a sinistra e Nikolaou al centro. Hristov spera invece di mantenere il posto in squadra ma deve difendersi dal pressing di Erlic. In avanti invece Verde, subentrato a San Siro, pare in pole ma occhio anche ad Antiste. Punta centrale invece sarà Nzola, anche lui non inserito nella formazione di partenza a Milano

Sassuolo, ballottaggio a sinistra

Altra big fermata dal Sassuolo di Alessio Dionisi che, punti alla mano, ha perso terreno con le squadra più abbordabili. Vietato fallire quindi contro lo Spezia. Nel 4-3-3 neroverde Rogerio è in ballottaggio con Kyriakopoulos. In mediana invece può tornare dall'inizio Matheus che quindi ha recuperato dal problema di qualche giorno fa. Defrel spera che là davanti qualcosa cambi ma il trio Berardi-Scamacca-Raspadori dovrebbe ancora essere nell'XI titolare che verrà consegnato all'arbitro

VENEZIA-VERONA, domenica ore 15

Venezia, Okereke in gruppo

Due rientri importanti per il Venezia. Venerdì sono rientrati in gruppo sia Okereke che Ebuehi. Per il primo non ci sono state complicazioni: semplice affaticamento e possibilissimo rientro nell'XI titolare. In mediana invece non ci sarà lo squalificato Ampadu. Con Vacca e Busio chance per Crnigoj. A sinistra Schnegg spera di scalzare Haps

Verona, quasi sicuro un cambio in mediana

In casa gialloblù è sempre rischioso pensare a un turnover là davanti. Barak, Caprari e Simeone stanno facendo davvero bene e, stanchezza a parte, niente porta a pensare a cambiamenti di interpreti. Discorso differente per il centrocampo. Tameze è completamente a posto e Bessa si candida sempre per un posto in mediana. Possibile che Ilic abbia un giro di riposo. Dietro ci sono Magnani e soprattutto Casale che sperano di ritrovare posto. A rischiare è Ceccherini

SAMPDORIA-LAZIO, domenica ore 18

Sampdoria, fuori Colley per squalifica

Continuano le rotazioni difensive per i blucerchiati. Questa volta il cambio è forzato dato che Colley non sarà disponibile causa squalifica. In pole c'è Yoshida ma il giapponese deve vincere il ballottaggio con Chabot. A sinistra si può rivedere Augello mentre in mediana Ekdal sarà quasi di sicuro titolare (è riposato dopo aver saltato per squalifica l'ultimo turno). Davanti la certezza pare essere Caputo. L'altra maglia se la giocano Gabbiadini e Quagliarella

Lazio, due rientri in difesa

Reduce dal pirotecnico 4-4 contro l'Udinese, c'è la difesa sotto esame. A Genova torna disponibile Luiz Felipe. A disposizione anche Marusic, favorito su Lazzari. In mediana chance da titolare per Basic: il 'problema' legato al tandem Luis Alberto-Milinkovic resta (a per ciò che riguarda l'equilibrio difensivo) e quindi Sarri può pensare anche al centrocampista croato.

JUVENTUS-GENOA, sabato ore 20:45

Juventus, tre cambi per Allegri?

La ritrovata vittoria nell'infrasettimanale ha ridato certezze: a livello di XI titolare però qualche rotazione ci sarà. De Sciglio e McKennie sperano al massimo in una convocazione. A centrocampo conferme per Bentancur e Locatelli. In difesa toccherà a Bonucci mentre a sinistra chance per Pellegrini dal 1'. Davanti invece spazio a Morata con Dybala e Kulusevski

Genoa, altri infortuni per Sheva

Lesione distrattiva al retto femorale: questo l'esito degli esami ai quali è stato sottoposto Rovella. Nessuna lesione invece per Sturaro che però non dovrebbe recuperare per tempo. Davvero lunga la lista degli indisponibili e allora Sheva rispolvera alcuni panchinari. In mediana toccherà probabilmente a Touré e Behrami. A destra favorito Ghiglione mentre davanti Pandev sarà supportato da Hernani

EMPOLI-UDINESE, lunedì ore 18:30

Empoli, cambio in mediana e ballottaggio dietro

Andreazzoli non ci ha mai abituato a rivoluzioni totali dell'XI titolare e così sarà anche contro l'Udinese. Ovviamente ci sono da verificare un paio di acciaccati ma l'idea di base è quella di ruotare al massimo tre elementi. Uno potrebbe arrivare sulla corsia sinistra con Parsi e Marchizza in lotta per una maglia. In mediana Zurkovski non ha brillato molto ultimamente e Haas è un serio candidato. Bajrami spera di insidiare Henderson mentre davanti si va verso l'ennesima gara con Pinamonti e Di Francesco titolari

Udinese, due squalificati da rimpaizzare

La sfida di Roma ha portato un punto ma due espulsi. Niente Empoli per Molina e Walace e quindi Gotti deve necessariamente cambiare. Continuando con la linea dietro a 4, a destra potrebbe essere proposto Soppy. In mediana invece Arslan, dopo la rete dell'Olimpico, si candida per una maglia da titolare. Beto non si discute mentre è vivo il ballottaggio tra Success e Pussetto con quest'ultimo che spera di riprendersi una maglia da titolare

CAGLIARI-TORINO, lunedì ore 20:45

Cagliari, Godin recupera

Buone notizie per Mazzarri che ha visto uscire dall'infermeria Godin. Il difensore sarà a disposizione per il Monday Night ma probabilmente partirà dalla panchina. Rossoblù con un 3-5-2 privo di Lykogiannis. E' lui il sacrificato. A sinistra infatti spazio a Dalbert. Possibile invece qualche sorpresa nei tre centrali di centrocampo. A destra favorito Bellanova. Davanti invece Keita e Pavoletti sono in lotta con il primo sempre in pole

Torino, Izzo e Vojvoda in rampa di lancio

La squalifica di Singo obbliga Juric a cambiare interprete sulla corsia destra. I cursori saranno Ola Aina e Vojvoda a meno che il tecnico non decida di schierare Izzo (che già settimana scorsa era stato testato in quella posizione). L'azzurro però si candida anche per dare il cambio a Zima in difesa. Sulla trequarti Pjaca può ambire a un posto nell'XI titolare. In questo caso scivolerebbe presumibilmente in panchina Preat

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche