Spalletti al murale di Maradona, anima sempre più napoletana. E sul mercato...

la foto

Prima il concerto di Gianni Nannini, poi la visita al murale di Maradona nei Quartieri Spagnoli: l'allenatore azzurro si immerge sempre più nella realtà napoletana. Mercoledì incontro con De Laurentiis per gettare le basi per la prossima stagione

Probabilmente non aveva bisogno del richiamo di Aurelio De Laurentiis che gli aveva chiesto più "napoletanità", ma Luciano Spalletti in qualche modo ha accolto l'invito del suo presidente. L'allenatore del Napoli infatti si è recato nei Quartieri Spagnoli e ha visitato il murale di Diego Armando Maradona, realizzato dall'artista autodidatta Filardi, simbolo dell'amore che lega la città partenopea al compianto campione argentino. Oltre alla visita al murale e a San Gregorio Armeno, l'allenatore di Certaldo, accompagnato da Kalidou Koulibaly e Lorenzo Insigne, ha anche assistito nella serata di lunedì al concerto di Gianna Nannini al Teatro Augusteo, regalando ai presenti alcuni palloni sparati direttamente dal palco e regalandosi due preziosi momenti di immersione nella realtà napoletana che dopo un anno in città gli si sta cucendo addosso alla perfezione.

De Laurentiis-Spalletti, summit per il futuro

leggi anche

23 squadre già in Champions League: c'è anche il Chelsea

Dai momenti di svago al campo, il passo è comunque breve. Il Napoli prepara la gara contro lo Spezia, l'ultima della stagione (in programma domenica 22 maggio alle ore 12.30 al Picco) ma è normale che con la qualificazione in Champions già certa le attenzioni più grandi, in primis dei tifosi, siano rivolte al mercato che verrà. Spalletti e De Laurentiis, che quando soggiorna a Napoli lo fa nello stesso albergo scelto dall'allenatore come casa provvisoria, si sono visti molto nei giorni scorsi ma si rivedranno di certo mercoledì 18 maggio in occasione della presentazione del ritiro azzurro a Dimaro, dove il Napoli andrà per l'undicesimo anno di fila prima della seconda parte del ritiro a Castel Di Sangro. L'occasione ideale per continuare a parlare di mercato e delineare i dettagli del Napoli che sarà.