Sassuolo, Magnanelli si ritira dal calcio giocato: domenica l'ultima partita con il Milan

SASSUOLO
©IPA/Fotogramma

Il centrocampista del Sassuolo ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato. Domenica alle 18 sarà la sua ultima presenza ufficiale, prima dei saluti. In neroverde dal 2005, Magnanelli è salito dalla Serie C2 fino all'Europa League. Sono 520 le sue presenze ufficiali con la maglia del Sassuolo, club di cui diventerà per sempre icona e bandiera

Francesco Magnanelli ha deciso di smettere di giocare a calcio. All'età di 37 anni, il centrocampista del Sassuolo giocherà domenica alle 18 contro il Milan la sua ultima partita prima di appendere gli scarpini al chiodo. Lo ha reso noto il club neroverde sui propri canali social, annunciando anche una serie di eventi di saluti: sabato alle 13:30 Magnanelli terrà una conferenza stampa, mentre domenica, al termine del riscaldamento e a pochi minuti dal calcio d'inizio di Sassuolo-Milan, farà un giro di campo per salutare i tifosi. Inoltre, in estate (la data non è ancora stata definita) ci sarà il Magnanelli-Day, un evento che si terrà allo Stadio Ricci (lo stadio dove il Sassuolo ha giocato fino al 2008, prima di 'trasferirsi' al Mapei Stadium) e dove potranno partecipare tutti i tifosi neroverdi, che avranno così l'occasione di salutare la loro bandiera.

Dalla C2 all'Europa League: la storia di Magnanelli con il Sassuolo

leggi anche

Sassuolo denuncia vendita biglietti "contraffatti"

Bandiera, sì. È proprio il caso di dirlo. Francesco Magnanelli ha indossato la maglia del Sassuolo in 520 partite ufficiali (è il giocatore che vanta più presenze di sempre nella storia del club neroverde), esordendo nel lontano 2005 nel campionato di C2. Arrivato e diventato subito punto di riferimento per il centrocampo, Magnanelli è salito con il Sassuolo dalla C2 alla Serie A, dai campi di periferia all'Europa League (giocata nella stagione 2016/2017), compiendo tutte le tappe della grande ascesa del club neroverde. Per Magnanelli ora è arrivato il momento dei saluti, ma il suo nome sarà per sempre nella leggenda del suo club.