Spezia-Napoli, Spalletti: "Koulibaly incedibile. Siamo a fine ciclo, dobbiamo rinnovarci"

NAPOLI
©IPA/Fotogramma

L'allenatore azzurro alla vigilia del match in Liguria contro lo Spezia: "A noi serve la capacità di rinnovarsi in una situazione di fine ciclo. Il prossimo anno otto squadre lotteranno per la Champions, nel condominio entrerà la Fiorentina". E sul mercato: "Koulibaly non è uguale agli altri, per me è incedibile. Mertens e Ospina sono dei leader. Insigne? Svegliarsi a Toronto non sarà la stessa cosa"

Rinnovamento. Da questa parola passa il futuro del Napoli secondo Luciano Spalletti. Una squadra che si appresta a chiudere un ciclo nella sfida contro lo Spezia, ma è già pronta a iniziarne un altro: "A noi serve la capacità di rinnovarsi in una situazione di fine ciclo - spiega l'allenatore azzurro - Bisogna rinnovarsi restando competitivi, sapendo che per i nuovi o i giovani servirà un periodo di adattamento. Poi c'è la capacità di rinnovarsi anche degli avversari che tenteranno di rientrare in Champions. Si ripartirà da zero e il condominio si allargherà visto che c'è la Fiorentina. In questa competizione di 8 squadre non sarà scontato andare in Champions League". Spalletti pensa già al futuro e nel Napoli 2022-2023 spera che ci sia ancora Kalidou Koulibaly. Il difensore senegalese è al centro delle voci di mercato, ma per l'allenatore è incedibile: "Per me Koulibaly è incedibile perché vogliamo fare un campionato importante - aggiunge Spalletti - Leader come lui si diventa negli anni, non ne trovi un altro subito pronto. Sono convinto che anche la società sappia dell'importanza di Koulibaly e spero che ci sia la possibilità di trovare un punto di incontro perché Kalidou non è uguale agli altri. Ha i requisiti per essere il capitano, ma domani lo farà Ghoulam".

"Mertens? Dato parere favorevole per la sua permanenza"

leggi anche

De Laurentiis: "Anguissa rimane, Mertens vedremo"

Sono in scadenza di contratto, invece, Dries Mertens e David Ospina. Spalletti ha dato parere favorevole per la permanenza a Napoli sia dell'attaccante belga che del portiere colombiano, spendendo parole d'elogio nei loro confronti: "La fine di un ciclo ha mostrato anche di avere molti leader in scadenza di contratto - ammette l'allenatore - Perderli tutti è difficile. Dal punto di vista tecnico, per Mertens parla la sua storia. Il contributo che ha dato anche in questa stagione è stato importantissimo. Lo stesso discorso vale per Ospina. Sono calciatori che hanno esperienza e che possono trasferirla nello spogliatoio anche quando non parlano. La società farà le sue valutazioni. Per Mertens, come per Ospina, ho dato il mio parere favorevole". 

Su Insigne: "Svegliarsi a Toronto sarà diverso che a Napoli"

leggi anche

Insigne saluta con uno show: che festa a Napoli!

Ha già salutato Napoli, invece, Lorenzo Insigne. A La Spezia giocherà la sua ultima partita in azzurro, poi ad attenderlo ci sarà il Toronto FC: "Non so se Insigne ha messo a fuoco nei suoi pensieri che svegliarsi a Toronto o in altri posti è diverso che svegliarsi a Napoli - scherza Spalletti -  Mi piacerebbe vederlo la prima volta che capirà che è lontano dalle sue radici. È successo a tanti, accadrà anche a lui. Napoli sta sulla tua pelle quando sei un leader così". Per Spalletti si tratta del secondo addio di un big in una sua squadra, lui che ha vissuto il ritiro di Francesco Totti: "Vale più Insigne per i napoletani o Totti per i romani? Secondo me sono ugualmente due calciatori fenomenali - ammette l'allenatore - Due di quelli che piacciono ai bambini, per cui sognano di diventare calciatori, per quelle giocate lì. Quelli che fanno la differenza se sostenuti e se abbinano anche corsa, recuperi, contrasti, quelli che i giocatori vogliano, con una giocata ti cancellano tutto quello che hai scritto alla lavagna".

"Osimhen continuerà a fare molti gol"

Spalletti, infine, ha rivolto un pensiero a Victor Osimhen, nominato miglior giocatore under 23 della Serie A 2021-2022: "Avendolo a disposizione da subito è un vantaggio grosso per lui e la squadra. Sono convinto che continuerà a fare molti gol e migliorerà le sue qualità".