Entella, super Catellani: "Ora voglio i playoff"

Serie B
10_catellani_lapresse

Già 3 gol da quand'è arrivato nel mercato di gennaio, l'ex Sassuolo parla così: "Quest'anno si affronta ogni partita col punto di domanda, c'è un equilibrio tale che anche le ultime sono equivalenti a quelle che lottano per i playoff"

La Serie A l'ha vista soltanto per un anno, col Catania ormai cinque stagioni fa. Gol? Solo uno. Ma l'undicesimo posto conquistato si è rivelato un bel trampolino di lancio. Ah, in "panca" c'era Montella, oggi allenatore del Milan ma prima agli inizi di carriera. E ora? "Catellani" is on fire con l'Entella di Breda, lanciatissima verso i playoff dopo il 2-1 contro il Cesena. Squadra ambiziosa, determinata, pronta a vincere. E Catellani punta in alto, le sue parole. 

"Siamo un gruppo sano" - Il commento di Catellani: "Ero in campo e ho visto entrare Ammari, Ardizzone e Diaw in maniera incredibile, dandoci una grande forza. Poi è arrivato il gol della vittoria. Sono contento e ci tengo a dedicare il gol proprio a loro tre. E' il segnale di un gruppo sano e che tutti insieme vuole raggiungere un obiettivo. Abbiamo preso un gol a freddo un pò casuale su calcio d'angolo, poi siamo stati bravi, siamo rimasti in partita, abbiamo continuato a lavorare e difatti è arrivato il gol del pareggio. Poi il Cesena si è riorganizzato, ha fatto bene ma siamo stati bravi a correre soffrendo in silenzio sfruttando il momento giusto per colpire. La vittoria di oggi è un grandissimo segno di motivazione".

Classifica e obiettivi - "In questo campionato veramente, provi a fare delle considerazioni e dopo due o tre giornate sono scombinate da risultati che non ci si aspetta. Quest'anno si affronta ogni partita con il punto di domanda, c'è un equilibrio tale che anche le ultime del campionato sono equivalenti a quelle che lottano per i playoff, a livello di nomi e di squadra. Secondo me sarà fondamentale avere continuità che significa essere quadrati e rimanere in partita, e quando non si vince portare a casa almeno un punto. Oggi è una conferma della partita precedente. Non dico che era una partita da dentro o fuori però un ulteriore sconfitta ci avrebbe tolto delle certezze. Ogni giornata la classifica cambia, ci sono squadre con valori assoluti come lo Spezia ed il Carpi che al momento sono dietro ma a fine campionato dovrebbero essere addirittura al terzo o quarto posto. Faccio fatica a fare pronostici".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche