Pisa, aprile mese di fuoco: 7 gare in 29 giorni

Serie B
06_gattuso_lapresse

Contro la Salernitana i nerazzurri inizieranno il loro tour del force che li porterà poi ad affrontare Perugia, Cesena, Avellino, Trapani, Pro Vercelli e Bari. per la corsa alla salvezza Gattuso potrà contare su un Tabanelli in più

Dopo la giornata di riposo di ieri, il Pisa è tornato al lavoro. I nerazzurri - reduci dal pareggio ottenuto al Bentegodi di Verona nel lunch match della domenica cadetta - ha beneficiato di 24 ore di relax prima di tornare a faticare per arrivare pronti a i tanti (e complessi) impegni che vedranno i toscani impegnati nelle prossime settimane: il mese di aprile sarà complicato e determinante, con i due turni infrasettimanali in programma per un totale di 7 gare di campionato racchiuse in 29 giorni. "Un calendario non ancora del tutto completo - scrive il sito ufficiale del Pisa - che in ogni caso vedrà i nerazzurri impegnati per 4 volte all’Arena Garibaldi". Salernitana, Perugia, Cesena, Avellino, Trapani, Pro Vercelli e Bari: un filotto di partite in cui la corsa alla salvezza della squadra di Gennaro Gattuso continuerà e vivrà il suo momento decisivo.

Sabato la Salernitana -
Si comincia sabato alle 15 a Salerno, piazza che proprio l’attuale allenatore nerazzurro conosce bene. Nella stagione 1998-1999, infatti, prima di passare al Milan l’ex centrocampista era riuscito in pochi mesi a conquistare il pubblico granata: in più occasioni lo stesso Gattuso ha poi ricordato i bei momenti passati alla Salernitana ed è ora pronto a ritrovare quei colori dopo la sfida dell’andata finita 0-0. A disposizione il mister nerazzurro tutto l’organico al netto degli infortunati - dal momento che il Giudice Sportivo della Lega B, avvocato Emilio Battaglia, ha reso note le proprie decisioni in merito alla 32esima giornata del campionato cadetto e non ha squalificato nessun calciatore del Pisa. Risultano in diffida i difensori Dario Del Fabro, Luca Crescenzi e Alessandro Longhi.

Una pedina in più a centrocampo -
A centrocampo, poi, la buona notizia arriva da Tabanelli: autore del gol decisivo per strappare un punto alla formazione di Pecchia nell’ultima sfida, il calciatore classe 1990 sembra aver ora superato tutti i problemi fisici che lo avevano bloccato nei mesi scorsi. "È bello segnare un gol del genere in una partita che vale doppio contro un avversario forte come il Verona, spero che valga per conquistare la salvezza", ha dichiarato Tabanelli dopo il novantesimo. Un pedina in più nell’organico nerazzurro, che dopo aver sconfitto la fortuna ha anche trovato il primo gol stagionale nella prima gara intera giocata dopo dieci mesi. Una buona notizia per il Pisa che continua così a inseguire la salvezza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche