Avellino, Novellino: "Gara con la Spal decisiva"

Serie B

"Bisogna avere coraggio, nella nostro mestiere queste sono le partite più belle da affrontare - ha detto l’allenatore in conferenza - guardiamo al presente e vediamo che succede, godiamoci questa partita con quel pizzico di giusta ansia che ci spinge a dare il meglio"

Dimenticare velocemente la pesante sconfitta contro la Ternana e ricominciare la propria corsa contro la Spal. Partita molto complicata per l’Avellino di Walter Novellino, pronto a tornare in campo nell’anticipo delle 19 di Serie B. Alla vigilia del match contro la formazione di Semplici, l’allenatore dei biancoverdi ha presentato così la sfida del Partenio-Lombardi in conferenza stampa: "Non dobbiamo arrivare alla partita contro l’Hellas Verona per prendere esempio una buona prestazioni tra quelle giocare fino a oggi - ha detto - per affrontare al meglio la Spal basterà anche il secondo tempo di Novara che è stato molto buono. Bisogna avere coraggio, nella nostro mestiere queste sono le partite più belle da affrontare. Guardiamo al presente e vediamo che succede, godiamoci questa partita con quel pizzico di ansia che occorre per dare il meglio".

Formazione e infortunati -
Sulla formazione e sui recuperi del gruppo, l’allenatore poi aggiunge: "Moretti sta benino ma aspetto un ulteriore controllo perché non voglio prendermi dei rischi e magari bruciare un cambio dopo pochi minuti. C’è qualche giocatore stanco e domani potrebbe riposare ma l’importante sarà trovare la giusta cattiveria. Ci sono priorità nel mio pensiero sulla difesa, a Terni non mi sono piaciute alcune cose e potrebbe esserci qualche novità. Mi piacerebbe inserire giocatori come Solerio in partite meno impegnative perché è giovane, è ancora un ragazzino. E poi ho il dovere di recuperare Verde e non nego che un po’ di riposo gli farebbe bene; però io lo considero un giocatore molto importante per questa squadra e le mie valutazioni vengono fuori da quello che vedo in campo; tutti hanno possibilità di giocare. Io penso all’Avellino e non al singolo, domani valuterò tutto in una partita che ritengo decisiva".

"Ternana? Chiediamo scusa" -
Ritornando poi ad analizzare l’ultimo risultato negativo a Terni, Novellino parla anche delle cose che non lo hanno convinto nella sfida contro il gruppo di Liverani: "Chiedo innanzitutto ancora scusa a tutti per la prestazione offerta, il ko di Terni è figlio di un inizio po’ timoroso e anche il campo non ci ha aiutato visto che erano diversi mesi che giocavamo sul sintetico. Comunque non voglio trovare scuse, dobbiamo scalare la montagna e so di avere dei buoni alpinisti per farlo".

I più letti