Spezia, Di Carlo: "I 90' più importanti della stagione"

Serie B

I bianconeri saranno ospiti del Vicenza già retrocesso. Così Di Carlo in conferenza: "La squadra c'è, vogliamo regalarci ancora una volta l'accesso ai playoff. Non dobbiamo commettere l'errore di pensare che sia una gara facile"

Vicenza-Spezia sarà una delle tante gare decisivo dell’ultima giornata di Serie B. Non tanto per i biancorossi, già aritmeticamente retrocessi in B, quanto per la squadra di Mimmo Di Carlo, che con una vittoria può conservare la zona playoff e giocarsi così la promozione alla prossima Serie A. “Vicenza è la mia casa, inutile parlare dei trascorsi in maglia biancorossa, ho un legame particolare con la città e non cambierà mai, quindi mi dispiace per la situazione sportiva. Ma domani, una volta iniziato l'incontro le emozioni faranno spazio alla concentrazione, perchè lo Spezia dovrà uscire dal campo con i tre punti”, ha detto l’allenatore bianconero nella consueta conferenza stampa della vigilia. “Rispetto alla scorsa partita, tutte le squadre possono parlare dei playoff con maggiore ottimismo, dato che indipendentemente dal risultato del Frosinone, basterà che una tra Perugia, Cittadella e Benevento vinca affinchè gli spareggi vengano disputato; quindi, da parte nostra, sappiamo che vincendo al 90% disputeremo i playoff, ma non dobbiamo commettere l'errore di pensare che sarà una partita facile, dovremo scendere in campo, crederci fino al triplice fischio finale e fare la differenza grazie alle nostre maggiori motivazioni”.

"La squadra c'è, vogliamo i playoff"

Sulla partita di Vicenza: “Ci aspettano i novanta minuti più importanti della stagione, la squadra sta bene, deve solo riuscire a concretizzare con maggior cattiveria le numerose occasioni create e domani sotto questo punto di vista non dovremo sbagliare, perchè per vincere bisogna segnare almeno una rete; chiederò maggiore audacia e quell'atteggiamento che consente di portare dalla propria parte al fortuna”. Migliore e Pulzetti tornano a disposizione, mentre rimarranno a casa lo squalificato Djokovic oltre a Piccolo, Piu e Barbato: “La squadra c'è e tutti insieme vogliamo regalarci ancora una volta l'accesso ai playoff, mettendo sul campo entusiasmo e passione. Maggiore? Le scelte vanno sempre rispettate, certamente i mondiali sono una vetrina importante, ma davanti a se Giulio ha una carriera in cui ci saranno sicuramente tante altre occasioni per dimostrare il proprio valore in palcoscenici importanti”, ha concluso Di Carlo.

I più letti