Zeman: "Salernitana? Dovremo fare la partita. E Bollini..."

Serie B

Aspettando la partita contro la Salernitana, l'allenatore boemo ha fatto il punto sulla condizione dei suoi ragazzi: "Io faccio la formazione in base a quanto vedo durante la settimana negli allenamenti. Domani sarà un banco di prova importante"

Dritti verso Salerno. Sempre con la solita spregiudicatezza, certo, ma questa volta con più concentrazione. Sì, il Pescara vuole dimenticare la rimonta subita in casa contro il Frosinone e tornare ad una preziosa vittoria. Dall'altra parte, però, la squadra di Bollini non può più permettersi passi falsi e ha un vitale bisogno di punti. Intanto, alla vigilia della partita, Zeman ha fatto il punto sulla condizione dei suoi ragazzi e su come avrà intenzione di approcciare la gara: "Dobbiamo giocarci la partita, senza aspettare troppo anche perché in questo modo potremmo correre il rischio di concedere a loro molto campo. Tornando alla squadra, dico che siamo tutti nuovi e solo stando insieme possiamo migliorare. A Salerno mi aspetto una prestazione diversa e una crescita della squadra. La Salernitana cercherà di chiuderci sugli esterni e forse cambierà tatticamente qualcosa proprio per metterci in difficoltà".

Le scelte

Senza alcun condizionamento. E poco importano le critiche, perché Zeman pensa in funzione della profonda conoscenza del suo gruppo: "So che molti – ha continuato il boemo – si aspettano dei cambi, ma io faccio la formazione in base a quanto vedo durante la settimana negli allenamenti". Dal presente a un salto nel passato, roba da ex: Zeman, infatti, nella stagione 2001-2002 sedeva proprio sulla panchina della Salernitana: "Domani sarà una partita particolare. Non so come mi accoglieranno. C’è sempre grande pubblico ed è uno stadio importante. Su Lotito vi dico che ha dimostrato, con la Lazio, che si può fare un determinato tipo di calcio".

"Che rammarico..."

In vista della trasferta di Salerno, per il Pescara a fare il punto della situazione ci ha pensato anche Christian Capone: "C'è grande rammarico, ma in settimana ci siamo allenati bene, e ora andiamo a Salerno per vincere: dobbiamo esprimere il nostro gioco, attaccare e fare più gol possibile.
Siamo partiti bene con la vittoria sul Foggia, 5 gol segnati, poi è arrivata la sconfitta contro il Perugia mentre domenica sul 3-0 a fine primo tempo si poteva chiudere la partita, ma ci siamo fatti rimontare dal Frosinone".

I più letti