Perugia, Giunti: "Possiamo toglierci soddisfazioni se giochiamo così"

Serie B

Sorride Federico Giunti dopo la squillante vittoria ottenuta dal Perugia sul Parma, il tris rifilato oggi agli emiliani permette agli umbri di volare in testa alla classifica insieme a Carpi e Frosinone

Una vittoria squillante, un tris davvero esaltante. Il Perugia si sbarazza del Parma e riscatta il mezzo passo falso di Cittadella, conquistando la vetta della classifica insieme a Frosinone e Carpi. A sbloccare il risultato ci pensa Han intorno al ventesimo minuto, a chiudere poi i conti è la doppietta di Bonaiuto, abile a bucare Frattali e a mettere in ghiaccio il risultato. Dopo quattro partite sono dieci i punti conquistati dagli umbri, un bottino niente male per gli uomini di Giunti. L’allenatore si gode il momento ma chiede ai suoi giocatori di rimanere con i piedi per terra, dal momento che basta poco per perdere la giusta rotta.

Le parole di Giunti

Felice del risultato e della prestazione, Giunti ha commentato così la gara di oggi: "Siamo contenti per quello che sta dicendo il campo, è necessario prendere con il giusto equilibrio questa partenza. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, possiamo toglierci soddisfazioni se continuiamo così. Queste partite dicono poco, mi interessava l'atteggiamento". A soddisfare e non poco l’allenatore degli umbri è stato anche il reparto difensivo, riuscito a contrastare le offensive degli emiliani e a mantenere la porta di Rosati inviolata: "Mi premeva che mettessimo in pratica ciò che abbiamo provato in settimana, sono contento che la difesa abbia tenuto al cospetto di un attacco così forte. I zero gol subiti mi soddisfano, dobbiamo continuare così. In settimana abbiamo studiato il modo di giocare del Parma, volevamo prenderli in avanti per non lasciargli il tempo di preparare le giocate. Nel primo tempo siamo stati perfetti, tutto ha funzionato alla perfezione e sono felice della prestazione dei ragazzi. L’unico rammarico che abbiamo è quello di non aver fatto più gol, per la mole di gioco creata i ragazzi lo avrebbero senza dubbio meritato".

I più letti