Empoli, Vivarini: "Arrabbiati per il ko col Cittadella, ad Avellino per riscattarci"

Serie B

L'allenatore azzurro alla vigilia di Avellino-Empoli: "La partita col Cittadella l'avevamo preparata bene, siamo arrabbiati per la sconfitta, che però ci permetterà di crescere. Rispettiamo l'Avellino, dovremo andare in campo con personalità"

Trasferta insidiosa per l'Empoli, di scena ad Avellino in questo settimo turno del campionato di Serie B. Gli azzurri vogliono riscattarsi, dopo l'inatteso ko interno contro il Cittadella. Vincenzo Vivarini, quindi, chiede ai suoi massima concentrazione. "Arriviamo con tanta rabbia dopo la sconfitta col Cittadella - ha dichiarato l'allenatore azzurro - Avevamo preparata bene la gara ma purtroppo gli episodi condizionano il risultato, perché siamo consapevoli della prestazione che abbiamo fatto e che avremmo meritato come minimo il pareggio. Certe sconfitte aiutano però a far crescere la squadra: in settimana abbiamo analizzato la gara nel dettaglio, evidenziando dove potevamo fare meglio. Adesso dobbiamo riprendere il percorso, proiettandoci sulla gara con l´Avellino sperando di migliorare e non ripetere gli errori fatti: non nascondo che ci siamo rimasti male, ma adesso questa rabbia deve essere trasferita alla gara di domani".

"Dobbiamo rispettare l'Avellino"

"Domani mi attendo una gara dura e intensa su un campo molto caldo – prosegue Vivarini – Affrontiamo una squadra che ha carattere e voglia di far bene, oltre che ordine e la giusta umiltà, qualità indispensabile in questo campionato. Mi attendo un Avellino con grande motivazione ed entusiasmo: dovremo andare in campo con personalità, con la consapevolezza di affrontare una squadra di tutto rispetto, con giocatori di grande qualità che possono fare la differenza in questa categoria. Il sintetico? Forse la velocità della palla viene un po´ rallentata ma per una squadra di qualità questo non deve incidere o creare problemi. Inizio di stagione? l livello del campionato si è alzato rispetto allo scorso anno e si sta vedendo un bel torneo. Al momento è un torneo bello ed entusiasmante: dove per il momento si sono messe in evidenza le squadre che si sono attrezzate meglio, ma allo stesso tempo ci sono squadre che hanno ottenuto meno di quello che avrebbero meritato. È un campionato equilibrato, senza troppo divario tecnico tra le prime e le ultime e per questo ancora più avvincente". 

I più letti