Avellino, Novellino: "Mi assumo le responsabilità della sconfitta, ma fino al 70' ottima gara"

Serie B

L'incredibile finale del Partenio-Lombardi lascia con l'amaro in bocca l'allenatore dei Lupi, che sognavano l'aggancio alla vetta. Nel post-partita Novellino analizza cosa è andato storto negli ultimi 20 minuti

Il derby sembrava in pugno, poi la rocambolesca rimonta subita e la beffa finale. Una domenica da dimenticare per l'Avellino e Novellino, che mancano l'aggancio alla vetta e si fanno sfuggire una vittoria che sembrava già raggiunta. L'allenatore degli irpini, nella conferenza stampa post-partita, esprime tutta la sua amarezza: "Loro sono stati molto più fortunati di noi, ma da allenatore dell'Avellino mi assumo tutte le responsabilità di questa sconfitta. Così come sono bello quando vinco, sono brutto quando perdo. I cambi? Ho messo Paghera perchè doveva coprire maggiormente su Rosina, purtroppo ci siamo abbassati troppo e non siamo riusciti a far girare il pallone così come avevo chiesto. Mi dispiace vi stiate concentrando solo su di lui. Peccato aver concesso quel calcio d'angolo, ma sul 2-2 non ci siamo accontentati del pareggio. Sono davvero dispiaciuto per i nostri tifosi e per i miei giocatori, ma adesso dobbiamo voltare pagina e ripartire, è fondamentale".

"Fino al 70' un'ottima gara"

"Voglio comunque dire che fino al 70' avevamo giocato un'ottima partita ed eravamo primi meritatamente - prosegue Novellino - sfiorando addirittura il terzo gol. Questo campionato non ha padroni, peccato aver mancato l'aggancio. Cosa non ha funzionato? Non siamo riusciti a gestire bene la palla e loro sono stati bravi a ribaltarla. Faccio i complimenti alla Salernitana, hanno sfruttato i nostri errori". Novellino guarda già avanti, alla partita contro il Pescara: "Sarà importantissimo fare risultato".

 

I più letti