Bari, c'è il Cittadella. Grosso: "Non siamo ancora una grande squadra"

Serie B

L'allenatore biancorosso in conferenza stampa alla vigilia di Bari-Cittadella: "La parola d'ordine è la solita: continuità. Una grande squadra avrebbe guadagnato 3 punti a Vercelli, noi ancora non lo siamo ma lo vogliamo diventare"

I risultati cominciano ad arrivare e il Bari è proiettato verso le zone altissime della classifica di B. Dopo un inizio burrascoso di stagione, i biancorossi stanno mostrando un bel calcio e stanno cominciando a raccogliere punti importanti. Il 2-2 di Vercelli dell’ultimo weekend ha frenato la corsa della squadra di Grosso, decisa però a rifarsi subito contro il Cittadella (in campo venerdì alle 21.00, ndr): “La parola d'ordine è la solita, continuità - spiega l’ex allenatore della Primavera della Juventus nella consueta conferenza stampa della vigilia - domani non mancheranno le insidie, e sono certo che i veneti faranno una grande partita. Il Cittadella viene da due successi esterni ma noi ce la metteremo tutta per fare risultato”. Sul momento dei suoi, Grosso ammette: "Una squadra forte sarebbe uscita con tre punti da Vercelli, noi ancora non siamo una grande squadra ma lo vogliamo diventare. Sappiamo dove abbiamo sbagliato e cercheremo di limare gli errori. Nelle quattro gare esterne, non abbiamo mai vinto ma abbiamo creato le basi per poter raccogliere frutti in futuro”.

"Attaccanti a secco? Non faccio drammi"

Zero gol dei centravanti finora, ma Improta e Galano sembrano aver preso in mano la squadra dal punto di vista realizzativo. Grosso comunque non è preoccupato dell’andamento degli attaccanti: “E' un dato casuale, anche gli attaccanti hanno avuto possibilità. A volte abbiamo realizzato e altre no". In merito alle possibile scelte di formazione, l'allenatore dovrà fare i conti con gli indisponibili: "Tonucci sta recuperando, Sabelli si è aggregato al gruppo ma entrambi non saranno convocati. Kozak ha avuto qualche problema a inizio settimana. Tello ha preso una brutta botta a Verceli, ha stretto i denti. Tra oggi e domani valuteremo la sua disponibilità”, ha concluso l’allenatore biancorosso.

I più letti