Il presidente Gozzi: "Questa la miglior Entella di sempre. Empoli? KO indigesto"

Serie B

Il presidente biancazzurro elogia la squadra di Castorina: "È l'Entella migliore, il gruppo è molto forte. Castorina? Ho fatto una scommessa ragionata". Sul KO per 3-2 con l'Empoli: "Non l'ho digerito..."

La Virtus Entella ha mostrato muscoli e carattere, ma non è bastato per battere nel posticipo di lunedì l’affamato Empoli. I toscani, vittoriosi per 3-2 al Comunale di Chiavari, sono balzati in testa alla classifica di B, a +2 dalle dirette rivali (Frosinone e Palermo) e a +5 proprio dai liguri. Una sconfitta che non è andata giù, però, al presidente biancazzurro Gozzi: "Non l'ho digerita - ha ammesso - Ci siamo giocati il primato, non ce l'abbiamo fatta. Non parlo mai di arbitri, mi limito a dire che gare per il primo posto normalmente non si dovrebbero affidare a giovani arbitri che, come tutti i giovani, possono fare qualche errore. Il gioco diverte, io non avevo dubbi”. Sull’allenatore: “Ho fatto una scommessa importante su Castorina ma è stata una scommessa ragionata. Con lui ho lavorato, prima da calciatore e poi da allenatore, per dieci anni. So perfettamente chi è Paolo Castorina, i suoi meriti e il suo valore. Secondo me darà delle grandi soddisfazioni all’Entella”.

"Si vede la filosofia di Castorina, la squadra è molto forte"

Squadra rivoluzionata in estate ma molto competitiva, nonostante un inizio a rilento: “Abbiamo fatto una squadra molto forte. E' la più forte Entella”, ha continuato Gozzi. “Al di là della vicenda di Ciccio Caputo, i giocatori che sono in rosa quest'anno sono fortissimi e si vede perchè finalmente dopo due mesi di lavoro comune l'amalgama inizia a funzionare e il gioco si vede. Si vede la filosofia dello stile Entella, la vicenda di Catellani si iscrive perfettamente in una visione del calcio che abbiamo che è un po' diversa dalle solite. Noi siamo legati alla qualità del nostro gruppo dirigente e nella qualità del nostro staff. Catellani, anche se era da poco con noi, per le sue caratteristiche di intelligenza, umanità e comunicazione è uno di noi. Lo abbiamo reclutato al volo e farà molto bene”, ha concluso il presidente del club ligure.

I più letti