Parma, D'Aversa: "Vittoria importante che ci dà entusiasmo"

Serie B

"Siamo stati bravi a riprendere in mano il gioco e a sfruttare le ripartenze. Il risultato finale pieno è meritato anche per come questi ragazzi si allenano in settimana e i gol segnati da due subentrati sono sinonimo di compattezza", ha dichiarato l'allenatore gialloblù  

Il primo gol in stagione di Roberto Insigne consegna al Parma la certezza della vittoria in casa contro l’Entella. 3-1 il risultato finale, la gara aveva visto la formazione di Roberto D'Aversa passare in vantaggio nel primo tempo ancora con il capitano Alessandro Lucarelli al 34’; pochi minuti dopo l'inizio del secondo tempo, però, la squadra ospite era riuscita a pareggiare con Luppi. La rete del momentaneo 2-1 porta la firma di Calaiò e la gara è stata appunto chiusa al 47’ proprio da Insigne. Altri tre punti per il Parma che adesso si trova a quota 14 punti in classifica e nel prossimo turno affronterà fuori casa il Foggia nel turno infrasettimanale. Sorride dunque la squadra gialloblù che riesce a mettersi alle spalle la sconfitta contro il Pescara. Al termine del match l'allenatore Roberto D'Aversa ha analizzato così la gara e la prestazione dei suoi giocatori.

"In una partita dove il risultato non è mai stato in discussione, per la mole di gioco e le occasioni prodotte, ritrovarsi in una situazione di pareggio può far venire fuori il timore di non portare a casa il risultato; noi siamo stati bravi a riprendere in mano il gioco e a sfruttare le ripartenze. Il risultato finale pieno è meritato anche per come questi ragazzi si allenano in settimana e i gol segnati da due subentrati sono sinonimo di compattezza. Dopo una partita così c’è soprattutto il rammarico per i punti persi per strada in campionato, oggi si è visto un atteggiamento diverso. Insigne? Anche con il Pescara aveva fatto benissimo. Con due partite ravvicinate e per le caratteristiche della gara ho preferito Siligardi dall’inizio e Roberto dopo per poter sfruttare la sua velocità. Gagliolo era più bloccato perché Di Gaudio non ha bisogno della sovrapposizione vista la sua velocità".

"Lucarelli è stato anche lui come me oggetto di critiche, ma anche quando non giocava vi posso assicurare che mi metteva in difficoltà negli allenamenti. E se uno alla sua età gioca così significa che è un grande professionista, va lodato e preso a esempio. I primi gol su azione? Ci sono situazioni in cui non siamo stati fortunati. Vittoria importante per l’entusiasmo, ma dobbiamo già pensare a martedì sera. In questa Serie B sulla carta ci sono squadre più attrezzate per paracadute, per esperienza, ma questo non significa che lavoriamo per arrivare dietro ma davanti, vedi ad esempio il Venezia. Con il blasone non si vince nulla, Parma ha trascorsi importanti e sono orgoglioso di rappresentarli ora come allenatore. Faremo di tutto per arrivare nella migliore posizione di classifica".

I più letti