Serie B, Brescia-Bari 2-1: gol Caracciolo, pari di Galano, decide l'autogol di Capradossi. GOL E HIGHLIGHTS

Serie B

Prima vittoria per Pasquale Marino sulla panchina del Brescia nell'anticipo dell'undicesima giornata di Serie B. I padroni di casa, che venivano da un solo punto conquistato nelle ultime quattro partite, trovano il vantaggio con Caracciolo ma si fanno raggiungere da Galano. Decide a inizio ripresa l'autorete di Capradossi. 

CLICCA PER RIVIVERE LA DIRETTA DELLA PARTITA

BRESCIA-BARI 2-1
17' Caracciolo (Br), 33' Galano (Ba), 53' aut Capradossi (Br)

Brescia (4-3-3): Minelli; Cancellotti, Gastaldello, Somma, Lancini; Bisoli, Machin, Martinelli; Furlan, Caracciolo, Ferrante. All.: Marino.
Bari (3-4-3): Micai; Cassani, Marrone (46' Capradossi), Gyomber; Fiamozzi, Busellato, Basha (50' Petriccione), Improta; Galano, Cissè, Iocolano. All.: Grosso.

Primo tempo

Il Brescia per cambiare rotta, il Bari per trovare la prima vittoria esterna della stagione e la momentanea vetta della classifica: l’undicesima di Serie B presenta un anticipo dagli equilibri delicati. A confronto due filosofie differenti, quelle di Pasquale Marino e di Fabio Grosso. Subito i lombardi, trascinati dal pubblico del Rigamonti, proiettati in avanti nei primi minuti di partita. Pressing che costringe gli ospiti a rintanarsi nella loro area di rigore: propositivi i centrocampisti di casa, dinamici e interscambiabili tra loro. Avvio deciso che fa subito crollare le certezze baresi: al 19’, dopo un provvidenziale salvataggio di Basha su Machin, infatti è già tempo di 1-0. A sbloccare la partita Andrea Caracciolo, a secco nelle ultime quattro partite: il centravanti 36enne, ben servito nello spazio da Ferrante, sfugge bene alla difesa ospite e con un diagonale batte Micai. Monologo Brescia nei primi 25’ di partita, con il Bari incapace di infilzare la difesa delle Rondinelle, molto ben organizzata e subito pronta a rilanciare l’azione degli attaccanti. Al 29’ doppia chance per la squadra di Marino, a un passo dal raddoppio: prima con Ferrante, ben imbeccato su punizione da Martinelli ma incapace di chiudere con il destro da buona posizione; poi con lo stesso Martinelli, che con un sinistro dal limite mette a dura prova i riflessi di Micai. Nel momento di massima pressione bresciana, però, il Bari si riaccende all’improvviso: al 34’ perfetto il cross di Fiamozzi, Galano beffa Cancellotti e di testa supera Minelli. 1-1 inatteso, ma grande risposta della squadra di Grosso: 6 gol in 6 partite stagionali per l’attaccante foggiano, tornato in grande forma dall’infortunio. Il match si riporta in equilibrio, i biancorossi che riprendono campo sul finire del primo tempo. Micai però deve ancora tremare: al 43’, infatti, Gastaldello imbecca in area il solito Caracciolo, che di destro stampa il pallone sulla traversa. Termina 1-1 un primo tempo decisamente piacevole: meglio nel complesso il Brescia, Bari bravo (e fortunato) a tenere in piedi la partita.

Secondo tempo

Nel secondo il Bari cambia interpreti difensivi e modulo, passando al 4-3-3: dentro Capradossi e fuori Marrone, spesso in difficoltà nel marcare il gigante Caracciolo. Sempre più propositivo il Brescia, in costante pressing sulla retroguardia ospite anche nella ripresa. E per il 2-1 bastano meno di 10 minuti: al 54’ Furlan crossa dalla sinistra, proprio Capradossi anticipa sbadatamente Petriccione e deposita involontariamente nella propria rete. Dopo il vantaggio dalla squadra di Marino la partita diventa più confusionaria ed equilibrata: prova a riprendere campo il Bari, spesso però frettoloso e impreciso in fase offensiva. Passano meno di 20’ e sul piede di Iocolano capita la prima occasione biancorossa della seconda frazione: ben servito nello spazio da Improta, l’esterno calcia a botta sicura in area di rigore, ma l’intervento in chiusura di Gastaldello è provvidenziale. Valzer di cambi da entrambe le parti, la squadra di Grosso prende progressivamente possesso del pallino del gioco: all’82’ Busellato sfiora il pareggio, mettendo di poco fuori in mischia da situazione di calcio d’angolo. Negli ultimi minuti aumenta la pressione del Bari, alla disperata caccia del 2-2: l’assalto alla difesa di Marino, però, non va a buon fine. I biancorossi rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria esterna e lasciano per strada tre punti importanti; boccata d’aria, invece, per il Brescia, che si porta a quota 13, fuori dalla zona caldissima della classifica.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.