Palermo, cda nomina nuovo presidente: è Giovanni Giammarva

Serie B

Zamparini rimane ancora il proprietario del club. Giammarva, genero di Maria Falcone, sorella di Giovanni - il magistrato eroe ucciso dalla mafia - non avrà potere decisionale: la sua nomina va vista come un gesto di distensione nei confronti della Guardia di Finanza

Il Palermo ha un nuovo Presidente: si tratta di Giovanni Giammarva, ragioniere commercialista classe 1958. Lo riporta la società in un comunicato ufficiale: "A Giammarva formuliamo le nostre congratulazioni e i nostri auguri per un proficuo lavoro affinché aiuti la nostra gloriosa società al raggiungimento dell'obiettivo fissato: il ritorno in Serie A".

Giammarva: Una nomina di distensione verso la Guardia di Finanza

La sua scelta da parte di Maurizio Zamparini, che rimane ancora proprietario del club, è da vedere come una figura di garanzia, una mossa da leggere soprattutto in relazione all'inchiesta della Guardia di Finanza che rischia di travolgere lo stesso Zamparini e il Palermo calcio. Nel luglio del 2017 le fiamme gialle avevano perquisito la sede del club nell'ambito di un'indagine in cui si ipotizzavano i reati di falso in bilancio, appropriazione indebita, riciclaggio e auto-riciclaggio. Precedentemente Riscossione Sicilia – la società della Regione che si occupa del recupero crediti, una sorta di Equitalia siciliana - aveva effettuato un pignoramento di 200.000 euro sui conti correnti del club: la replica di Zamparini era stata molto dura. In una lettera il patron del Palermo aveva sostenuto che il pignoramento riguardava un contenzioso relativo agli anni 1993-1994, quando lui non era ancora diventato il proprietario del club. A detta dello stesso Zamparini nel 2015-2016 il Palermo ha già versato all'erario poco più di 24 milioni di euro e che se la società dovesse chiudere a perderci sarebbe la Regione Sicilia non solo dal punto di vista dello sport, ma anche in termini di entrate economiche.

Solo una figura di rappresentanza

Giammarva ha lavorato per anni nel tribunale di Palermo, sia alla sezione civile e fallimentare che nell’ufficio del Gip ed è un esperto di analisi di bilancio. Il nuovo presidente è il genero di Maria Falcone, sorella del più noto Giovanni, il magistrato ucciso dalla mafia. Zamparini rimane proprietario del club, mentre il nuovo presidente non avrà potere decisionale.

I più letti