Empoli, Vivarini: "Faremo una grande prestazione a Vercelli"

Serie B

L'allenatore dei toscani ha presentato la gara con la Pro Vercelli, che si giocherà domani alle ore 15: "Sul campo sintetico c’è un gioco diverso, un altro rimbalzo della palla, ma noi non dobbiamo far caso a queste cose"

Pareggio interno con lo Spezia e prossima sfida con una Pro Vercelli in fiducia dopo la vittoria ottenuta nel derby col Novara: sfida cruciale, quella di domani, per l’Empoli. I toscani hanno perso la testa della classifica, da cui distano due punti adesso. Vincenzo Vivarini ha analizzato la gara che aprirà la giornata di campionato in conferenza stampa: “Abbiamo raccolto meno di quanto avremmo dovuto, veniamo da prestazioni che ci hanno lasciato molto l'amaro in bocca. Qualcosa la potevamo far meglio, ora abbiamo parlato tanto in settimana, con la consapevolezza di dover mettere qualcosa in più fuori casa e i ragazzi li ho visto recettivi. Mi aspetto una prestazione sopra le righe a Vercelli. Analizzando i gol presi, grossi errori tattici non ce ne sono, sono anche casualità. Sia chiaro, non credo nella sfortuna: dipende da noi, ma bisogna eliminare diverse occasioni che concediamo. Lo Spezia ha tirato due volte verso la porta, e se è bastato soltanto quello vuol dire che il lavoro di squadra è buono. Poi se in quest'ultimo periodo le cose girano male, vuol dire che non vanno concesse nemmeno quelle poche situazioni. Quindi andremo a Vercelli con grande voglia di mettere in atto ciò che sappiamo fare. Dobbiamo avere l'equilibrio giusto, ma non sono cose che si risolvono subito, specialmente per una squadra assemblata da così poco. Ma la strada è quella giusta”.

Le insidie della Pro Vercelli

L’allenatore ha quindi analizzato le caratteristiche degli avversari, soffermandosi sulla novità di giocare su un terreno sintetico: “La Pro Vercelli è una squadra che cerca di costruire gioco, propositiva in fase di possesso; hanno avuto un rendimento altalenante ma i giocatori sono di categoria, c'è da stare molto concentrati, cercando di imporre il nostro gioco e rimanere attenti sugli attacchi degli esterni avversari sulla profondità. Sul campo sintetico c’è un gioco diverso, un altro rimbalzo della palla, ma noi non dobbiamo far caso a queste cose. Loro saranno più veloci ma abbiamo altre risorse”. Vivarini ha quindi confrontato lo stato della sua squadra, rispetto all’inizio della stagione: “Eravamo più rigidi, ora lavoriamo di reparto come si deve. I giocatori sono molto disponibili nella risoluzione dei problemi che spuntano, con la speranza che non ce ne siano altri visto che stiamo per entrare nel vivo del campionato. E' importante però che si abbia pazienza. Abbiamo una rosa di grande qualità, chi scenderà in campo saprà dare il meglio. Dobbiamo mantenere questa classifica, cercando di migliorarla. Il campionato di Serie B si decide sempre verso marzo o aprile e alcune delle squadre arrivano in fondo magari adesso non sono ancora esplose. Non bisogna abbassare la guardia, si può perdere praticamente con tutte le squadre in questa lega”.

I più letti