Pro Vercelli, Grassadonia: "Faccio i complimenti all’Empoli, ma ce la giocheremo con tutti"

Serie B
grassadonia_getty

La Pro Vercelli vince in rimonta grazie alle reti di Castiglia e Firenze, seconda vittoria consecutiva per la squadra di Grassadonia. Ecco le sue parole: "Faccio i complimenti ancora a chi si è sacrificato in un ruolo non suo, a chi ha giocato"

La Pro Vercelli s'impone, c'è. Bella presenta, tosta, forte e piena di voglia. Rimontando. Senza farsi intimorire dalla qualità dell'Empoli. E soprattutto reagendo. . Oggi è stata una questione di nervi e determinazione, con i tifosi di casa sotto la curva a festeggiare pieni di gioia un risultato forse inatteso. Preziosissimo. Sì, in una Serie B più bella che mai. Queste le parole di Grassadonia nel post partita: "Questo è un campionato che non finisce mai, non siamo inferiori a nessuno: possiamo accettare qualsiasi risultato, ma dobbiamo sempre giocare da Pro Vercelli, con grande carattere. Io e Vivarini ci conosciamo, temevo questa partita proprio per la grande organizzazione delle sue squadre. Abbiamo studiato bene la partita, conoscevamo le qualità dell’avversario, in particolare in fase offensiva. A Pescara sarà dura, ma sono convinto di avere un gruppo che è pronto, sarà pronto e darà il massimo".

Reazione

Il vantaggio dell’Empoli è durato poco, merito di...Firenze: destro sotto rete e strappo ricucito. Ritagliandosi un importante ruolo da esterno destro e ristabilendo il risultato. Perché se dopo il gol di Caputo l’Empoli aveva provato a comandare la partita con un fitto possesso palla, l’effetto del gol dei padroni di casa ha cambiato completamente l’inerzia della sfida. Nel segno di una super reazione. Decisa. Rabbiosa. E conclusa con il gol di Castiglia al 77’ della ripresa. Continua Grassadonia: "Abbiamo un gruppo di giocatori straordinari, stiamo lavorando molto bene. Nelle ultime settimane stiamo provando cose diverse e i giocatori mi hanno risposto in maniera molto attenta e positiva. Tutti i componenti di questa rosa stanno crescendo ed acquistando autostima, dobbiamo continuare a crescere e migliorare, il cammino è ancora molto lungo. La mia squadra ha sbagliato in maniera clamorosa solo la partita con la Cremonese e il primo tempo contro l’Ascoli. Per il resto abbiamo fatto del nostro meglio: non è facile imparare questo modo di fare calcio, di applicare la mentalità richiesta, soprattutto con così tanti cambiamenti nel gruppo. Giocando a pallate può andare bene qualche volta, ma serve un’altra mentalità".

Testa

"Faccio i complimenti all’Empoli, perchè si è dimostrata una squadra di qualità. Siamo partiti con un po’ di timore, senza riuscire a fare quello che abbiamo provato in settimana, mentre poi abbiamo fatto 60 minuti di grande livello. Abbiamo preparato la fase difensiva con un modulo e quella offensiva in un altro, nel momento in cui abbiamo preso gol ci siamo svegliati e da lì abbiamo tirato fuori una prova di grande carattere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.