Bari, Galano ci crede: "Sogniamo la Serie A"

Serie B

L'esterno biancorosso già a quota 9 gol in campionato: "Sono maturo, fisicamente e mentalmente. Sto vivendo uno di quei periodi in cui mi riesce quasi tutto". Sul sogno Serie A: "Ci crediamo, ma ancora non è il momento di pensarci"

Nonostante l’iniziale infortunio, è stato un avvio di stagione incredibile per Cristian Galano. L’esterno del Bari ha finora segnato ben nove reti in campionato (in altrettante partite), utili a portare il club pugliese fino al terzo posto in classifica. Nell’ultimo weekend, il 26 foggiano ha superato le 200 presenze in Serie B, gioia di cui ha raccontato: “Ho saputo di questo traguardo solo dopo averlo raggiunto - ha detto - Mi fa piacere averlo festeggiato con un gol. Sono felice per come è iniziata la stagione, mi auguro di continuare così. Oggi sono un ragazzo maturo. A livello tecnico e mentale. Sono più sicuro quando tento una giocata. Sto vivendo uno di quei periodi nei quali mi riesce tutto o quasi”. Dopo un avvio di stagione balbettante, il Bari sembra ora aver recepito i dettami di Fabio Grosso e la squadra sembra girare molto bene: “Il mister non mi chiede cose straordinarie, semplicemente mi permette di fare ciò che meglio mi riesce. E si vede. Ha un’idea di calcio chiara e di valore, la squadra lo segue in tutto”.

"Giocare al San Nicola è emozionante"

Unica - grande - pecca dei biancorossi è l’atteggiamento lontano dal San Nicola, spesso insufficiente per portare a casa punti. Ancora manca la vittoria fuori casa, che potrebbe però arrivare la prossima settimana a Novara. “Al San Nicola ormai ci sono abituato - ha continuato Galano - eppure ogni volta giocare in quello stadio mi trasmette sensazioni stupende per il calore e la passione della gente. Quando segno lì, mi emoziono. La serie A è il sogno di tutti, io non faccio eccezione. Ma non è questo il momento di pensarci. L’obiettivo è disputare un’annata di spessore provando a fare qualcosa di straordinario. Per me conta solo il presente. Ci vuole continuità. Chi ne ha di più, alla fine sale. È la componente che maggiormente fa la differenza. In un campionato così lungo, impegnativo per la testa come per le gambe, sapersi gestire non è affatto facile”, ha concluso l’esterno del Bari.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.