user
17 novembre 2017

Serie B, calendario e orari 15^ giornata: Venezia al test Entella

print-icon

Archiviato l'anticipo a Frosinone, la 15^ giornata della Serie B prosegue a Chiavari dove sfila il Venezia di Inzaghi. Bari e Parma affrontano Novara ed Ascoli, vietato sbagliare per l'Empoli contro il Cesena. Punti pesanti al Curi e all'Adriatico, brividi a Foggia. Domenica tappa all'Arechi, lunedì si chiude a Palermo

Piccole conferme in questa Serie B, campionato che dopo 14 turni inizia ad assumere gerarchie definite. L’equilibrio resta tuttavia il parametro più evidente nel campionato che contempla il primato del Palermo (25 punti) più risicato di sempre. D’altronde ogni giornata non ha mai confermato la capolista dei 90’ precedenti, continuità relativa come ribadito ai piani alti e nelle retrovie della classifica. Sebbene l’ultimo weekend abbia riservato "solo" 25 gol, il numero totale di reti segnate (433) sbriciola i confronti precedenti dall’avvento del torneo a 22 squadre. Se la graduatoria inizia ad allungarsi, il numero di pareggi negli ultimi tre turni (16) sfiora il 50% dell’intero bilancio stagionale (36) a riprova di una battaglia senza esclusione di colpi. In attesa delle novità della 15^ giornata, il prossimo appuntamento promette sorprese e colpi di scena ormai immancabili: diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

VIRTUS ENTELLA-VENEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Ex attaccante da 316 gol in carriera, Inzaghi vanta curiosamente la migliore difesa del campionato: 11 le reti subìte dal Venezia, reduce da 2 vittorie consecutive e ancorato ai vertici della classifica. Da non trascurare il bilancio dei veneti lontano dal Penzo, ben 12 punti all’attivo ovvero la metà del bottino stagionale. Numeri che precedono la trasferta a Chiavari contro l’Entella, squadra affidata ad Aglietti uscito indenne all’esordio da Avellino. Liguri distanti 7 partite dall’ultima vittoria, trend che costa il quartultimo posto e una disperata ricerca dei tre punti. Ecco perché l’impegno del Venezia di SuperPippo nasconde più di un’insidia.

NOVARA-BARI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Quasi insuperabile al San Nicola, teatro che ha confezionato 21 punti (più di tutti) e una striscia di 6 successi consecutivi che mancava dal 2002, il Bari cerca piuttosto quelle sicurezze smarrite in trasferta: solo 2 punti per i pugliesi, primato negativo condiviso con lo Spezia. Se contro il Pescara ha deciso l’eterno Brienza, la coppia Galano-Improta (16 reti) promette scintille al Piola. Sarà braccio di ferro tra Corini e Grosso ex compagni al Palermo, allenatori dalle alterne fortune: Novara senza gioie da 5 turni e paradossalmente più efficace in chiave esterna con 12 punti conquistati sui 18 totali. Chi avrà la meglio tra rivali agli antipodi? In comune c’è la riscossa nei secondi tempi: 9 i punti guadagnati da entrambe rispetto ai primi 45’.

PARMA-ASCOLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Copertina dedicata a Emanuele Calaiò, 97 gol totali in Serie B e 170 centri in carriera distribuiti nei vari campionati. La doppietta dell’Arciere al Cittadella ha propiziato l’immediato ritorno al successo del Parma, vittorioso in 4 delle ultime 5 uscite tali da esaltare la classifica emiliana. D’Aversa pretende il 3° trionfo casalingo di fila contro l’Ascoli, ultimo della classe in solitaria. Marchigiani mai vittoriosi nei 7 precedenti al Tardini dove non segnano da 462’, difficoltà coerenti con il trend in campionato: 3 sconfitte di fila per la coppia Fiorin-Maresca a rischio in caso di nuovi passi falsi. Assente della sfida lo squalificato Barillà.

EMPOLI-CESENA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

Tre ko di fila in trasferta per l’Empoli, serie negativa che ha allontanato gli uomini di Vivarini dalla leadership del torneo. L’ultimo stop è andato in scena a Vercelli nonostante il guizzo di Caputo, 11 reti e capocannoniere assoluto della Serie B: sarà lui in tandem con Donnarumma a lanciare la carica al Castellani contro il Cesena vincolato al penultimo posto. Romagnoli rivitalizzati dall’avvento di Castori (10 punti in 7 turni) seppure rivedibili nei secondi 45’: sono 10 i punti dilapidati nelle riprese in questa stagione, amnesie ribadite nel folle 3-3 strappato in 10 dalla Salernitana. L’Empoli è avvisato, ovviamente dopo l’intervallo, d’altronde sono 6 i gol segnati dai toscani tra il 45’ e il 60’ e altrettanti quelli incassati dai romagnoli.

PERUGIA-CARPI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Quasi due mesi in caduta libera per il Perugia, splendida realtà d’inizio campionato piombata nei bassifondi complice una crisi senza fine: 8 turni senza gioie, l’esonero di Giunti e la nomina di Breda non hanno ancora voltato pagina in casa umbra. Quale migliore occasione per ripartire al Curi contro il Carpi formato trasferta? Bilancio davvero risicato per la banda Calabro lontano dal Cabassi: una sola vittoria (2 settembre a La Spezia) e l’ultimo gol distante 416’ spiegano tutte le difficoltà degli emiliani, mai bloccati sul pareggio nei 4 precedenti in Umbria. Non ci sarà Cerri, espulso nell’ultima deludente gara contro il Venezia.

PESCARA-PRO VERCELLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Momento d’oro per la Pro Vercelli rigenerata dalle ultime 2 vittorie contro Novara ed Empoli, avversaria quest’ultima abbattuta da Firenze e Castiglia (entrambi a 4 centri personali). Più che giustificata la fiducia a Grassadonia, allenatore ristabilito dai risultati e prossimo alla sfida con Zeman suo mentore ai tempi del Foggia. Decisamente meno brillante il Pescara, sconfitto in 3 delle ultime 4 partite in coincidenza con il digiuno del gol di Pettinari: 8 reti per l’attaccante biancoceleste, tuttavia a secco durante la flessione degli abruzzesi. Obbligatorio ripartire all’Adriatico contro i piemontesi orfani di Vives e Mammarella.

BRESCIA-SPEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Duello nella seconda metà della classifica al Rigamonti, teatro del confronto ravvicinato tra bomber senza tempo. A Brescia è intoccabile Caracciolo, 36 anni e 7 gol in stagione, una sicurezza in categoria con 126 reti complessive ovvero il 4° marcatore di sempre. La Serie B ha piuttosto riservato il primo acuto di Gilardino, classe 1982 che in carriera si è ritagliato la bellezza di 264 centri totali. Spetta a loro alimentare i peggiori attacchi del campionato, pecca che frena le velleità di Marino e dell’ex Gallo. Solo 2 punti raccolti in trasferta dallo Spezia, squadra senza vittorie da 4 turni e che non batte il Brescia addirittura dal 2008.

FOGGIA-TERNANA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

L’ultimo colpo al Del Duca ha regalato fiducia al Foggia, certo è che l’incrocio allo Zaccheria mette in palio punti pesanti. Reduce dal 2-0 all’Ascoli, risultato che per la prima volta ha risparmiato la difesa pugliese (31 gol al passivo) ovvero la peggiore del campionato, Stroppa lamenta un misero trend casalingo da 6 punti condiviso con il Novara. Bottino da rimpinguare contro la Ternana, abbonata ai pareggi da 3 turni nonostante l’esuberanza di Pochesci tra un calcio offensivo e conferenze stampa ormai diventate cult. Intanto il penultimo posto pretende un colpo esterno mai centrato dagli umbri in questa stagione.

SALERNITANA-CREMONESE (domenica ore 17.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Match da non perdere all’Arechi, stadio che pone il confronto tra avversarie appaiate a quota 21 punti e votate alla continuità: 11 risultati utili di fila per la Salernitana, striscia record in campionato piuttosto interrotta a 8 gare immacolate dalla Cremonese per mano del Palermo. Solidità e orgoglio da vendere per i granata, gruppo che ha archiviato 8 rimonte in 14 giornate: clamoroso il 3-3 strappato al Manuzzi in inferiorità numerica per gli uomini di Bollini. Non ci sarà lo squalificato Gatto contro la 'Cremo' mai vittoriosa in Campania negli 8 precedenti, tuttavia Tesser viaggia con la stessa efficacia tra casa e trasferta.

PALERMO-CITTADELLA (lunedì ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Chiude il programma della 15^ giornata il posticipo al Barbera, impianto che in passato ha riservato due incroci contro il Cittadella entrambi archiviati per 3-1 dai rosanero. Palermo che ha ritrovato la vetta espugnando lo Zini in precedenza imbattuto, exploit che testimonia lo spessore della squadra di Tedino pure in trasferta (0 sconfitte) a prescindere dai gol di Nestorovski. Sono 9 i centri in stagione del bomber macedone, fresco del rinnovo in Sicilia fino al 2021. Chi fatica sono piuttosto i veneti di Venturato privi di conferme e risultati per lanciare l’assalto al gruppo di testa. Fuori dai giochi lo squalificato Adorni.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi