Kozak cerca il rilancio: "A Bari per ritrovare la Nazionale"

Serie B

L'attaccante ceco chiede spazio: "Voglio tornare a giocare a calcio: questo è il mio desiderio per Natale". La prossima col Palermo: "Servirà affrontarla col giusto piglio, la squadra ce la mette tutta"

La nuova avventura di Libor Kozak in Italia deve ancora prendere il volo. Nonostante la considerazione di Fabio Grosso, l’attaccante ceco ha finora raccolto solo pochi minuti in Serie B, ma è pronto a prendersi più spazio nel Bari. Voglia che ha espresso anche nella conferenza stampa di metà settimana: “Voglio tornare a giocare a calcio - ha ammesso - Ho accettato il Bari e voglio dimostrare che sono in grado di tornare ad alti livelli. Ora che mi alleno regolarmente posso combattere e fare qualcosa per aiutare i miei compagni. Voglio rilanciare la mia carriera e tornare a candidarmi per un posto in nazionale. Se dovessi esprimere un desiderio per Natale chiederei di tornare a dire la mia sul campo”. Una battuta anche sulla sconfitta amara di Chiavari contro l’Entella: “Siamo delusi dalla prestazione di Chiavari. Potevamo fare sicuramente di più. È giusto che i tifosi si arrabbino dopo una partita del genere. Dagli errori si impara e già domenica vogliamo tornare a fare sorridere i nostri supporter”.

"Contro il Palermo con il giusto piglio"

Kozak ha analizzato anche i punti di forza del gruppo di Grosso, deciso a restare in vetta alla classifica di Serie B: “La nostra squadra ha qualità - ha continuato Kozak in conferenza - Abbiamo ancora qualcosa da migliorare fuori casa. Stiamo lavorando sui nostri errori e se riusciremo a ridurli al minimo potremo fare bene in campionato. Pensiamo partita dopo partita”. L’allenatore resta per tutti un punto di riferimento: "Col mister c'è un buon rapporto. Ce la mette davvero tutta. Dobbiamo solo seguire i suoi dettami per migliorare”. E ora testa al Palermo, sfida in vetta che servirà a certificare la definitiva crescita del Bari: ”Se si trovano in una zona così alta di classifica c'è un motivo valido. Sarà una partita difficile ma la B è sempre un terno al lotto. Dobbiamo affrontarla al meglio e col giusto piglio”, ha concluso Kozak.

I più letti