Bari, Grosso: "Palermo più forte del previsto, dobbiamo lavorare ancora molto"

Serie B

L'allenatore biancorosso dopo il pesante KO con il Palermo: "Complimenti alla squadra di Tedino, sono stati più forti del previsto. Risultato pesante ma immeritato: c'è tanto da migliorare, la strada è lunga"

Seconda sconfitta consecutiva: campanello d’allarme Bari e testa della classifica persa. A sorridere, al San Nicola, è infatti il Palermo, capace di rifilare ben tre gol alla squadra di Grosso, senza permettere di segnarne alcuno. Dopo il KO di Chiavari con la Virtus Entella, dunque, i biancorossi si fermano di nuovo: il tabellone, ora, recita quinto posto, a -3 proprio dai rosanero, balzati in vetta grazie ai gol di Rispoli, Trajkovski e Coronado. Queste le sensazioni dopo la partita di Fabio Grosso: “Vanno fatti i complimenti ai nostri avversari - ha detto - Nell’intervallo ho chiesto ai ragazzi il massimo sacrificio, avremmo voluto incidere maggiormente nel secondo tempo ma il Palermo è stato bravo nell'impedircelo. Dopo la rete di Rispoli, abbiamo avuto una buona reazione ma la troppa voglia di pareggiare ha portato allo sbilanciamento della squadra, con la difesa esposta a ripartenze che sono state letali”. Sullo 0-3: "Il risultato è pesante ma probabilmente immeritato: con umiltà, a testa bassa, riprenderemo a lavorare per poter migliorare. Dobbiamo assimilare questa nuova lezione, siamo distanti da alcune squadre e la classifica non deve illudere”. Infine, un pensiero su Galano, sostituito sullo 0-1 e apparso stizzito al momento del cambio: "Spero ce l'avesse con se stesso, anche su questi aspetti c'è da migliorare”.

"Sconfitta? Il modulo non c'entra. Dobbiamo fare tanta strada"

KO che va ricercato, oltre che nella forza del Palermo, forse anche nel modulo messo in campo da Grosso. L’allenatore però non si dice d’accordo: “Il Palermo è stato un avversario più forte del previsto - ha continuato l’allenatore biancorosso - La squadra di Tedino ha messo in campo una grande voglia e ha ottenuto una bella vittoria. Oggi credo che la sconfitta non sia dipesa dal modulo. Nelle ultime partite non abbiamo ottenuto quel che volevamo. C'è tanto da migliorare e tanta strada da fare. L'avversario di oggi ce lo insegna. Abbiamo tutti quanti gli occhi per vedere in che condizioni è il campo. Speriamo che torni presto presentabile”. Sul prosieguo di stagione, infine: “Abbiamo tre partite difficili da affrontare. Così come erano difficili gli ultimi tre match disputati”.

I più letti