Avellino, Falasco: "Noi non molliamo, abbiamo bisogno però dell'aiuto dei tifosi"

Serie B

Nicola Falasco ha parlato del momento dell'Avellino, concentrandosi sul prossimo appuntamento che vedrà i 'Lupi' affrontare lo Spezia per la ventesima giornata del campionato di serie B

La delusione del pari interno ottenuto contro l’Ascoli è ormai alle spalle, l’Avellino si prepara adesso al prossimo impegno contro lo Spezia. Un match alquanto delicato quello del ‘Picco’, dove gli uomini di Novellino andranno a caccia dei tre punti per provare a risalire la classifica. Ad analizzare il momento dei 'Lupi' ci ha pensato Nicola Falasco, concentrato già sulla prossima partita: "Ci dispiace non aver vinto contro l'Ascoli, abbiamo dato tutti ma vanno fatti anche i complimenti al portiere Ragni che ha parato tutto dando ai suoi l'opportunità di portare a casa un punto. Sarebbe stato importante chiudere il primo tempo in vantaggio invece l'abbiamo chiuso sotto di un gol al primo tiro, ma ero sicuro che non avremmo perso e almeno un gol l'avremmo segnato. Pensavo di poter vincere, sicuramente dobbiamo dare qualcosa in più e ci proveremo già dalla prossima. Ad Avellino mi trovo bene, mi sono ambientato, l'anno scorso ho giocato poco a Cesena anche per la vicenda calcioscommesse, spero di dare ancora di più per questa casacca perché sono molto autocritico, e anche contro l'Ascoli se ho giocato un buon primo tempo, nella ripresa ho commesso errori evitabili. Ho sbagliato anche sui calci piazzati, eppure lavoriamo molto sulle punizioni. Hanno ragione i tifosi quando dicono che devo tirare di più in porta". 

Testa al match con lo Spezia

"Il processo? La società ci ha tranquillizzato - prosegue Falasco - ha detto che non dobbiamo preoccuparci e questo ci permette di concentrarci solo sul rettangolo di gioco, la testa è tutta al 'Picco' di La Spezia. Squadra tosta costruita per cercare la promozione e ambiente caldo, ma siamo pronti. Sappiamo che anche la piazza di Avellino è calda e passionale ma noi non molliamo, abbiamo bisogno dei tifosi e sono dalla parte di chi viene per sostenerci, bisogna essere fiduciosi sul futuro. C'è ancora un girone di ritorno da giocare e andremo a Salerno per riprenderci quello che ci hanno tolto". 

I più letti