Bari, arriva il Parma. Grosso: "Vogliamo cavalcare l'entusiasmo, ma niente euforia"

Serie B

L'allenatore biancorosso alla viglia dello scontro al vertice col Parma: "Abbiamo bisogno confrontarci con questi esami, sarà una sfida difficile. Il gol degli attaccanti? Non mi interessa chi segna, ma che lo si faccia da squadra"

Penultimo turno di campionato del 2018 anche per il Bari, pronto per una delle sfide più importanti di questo girone di andata della Serie B. Al San Nicola, infatti, arriverà il temibile Parma, appaiato in classifica ai biancorossi e voglioso di sorpasso. Sfida tra big, della quale Fabio Grosso ha parlato così nella consueta conferenza stampa della vigilia: “Sono passati quattro mesi di lavoro in cui abbiamo avuto degli alti e dei bassi - ha detto riferendosi alla sua gara di esordio con i pugliesi, proprio contro i Crociati - La costante è stata la voglia di lavorare per migliorarsi. Il fatto di aver fatto fatica contro determinati tipi di squadre è un segnale per noi. Sappiamo però che in questo campionato ci sono squadre potenzialmente superiori, siamo stati bravi a raggiungere tanti punti ma non bastano per nessun tipo di obiettivo, dobbiamo accumularne ancora. Ora sappiamo che abbiamo di fronte l'ennesima partita difficile”. Obiettivo sarà ripartire dalla vittoria esterna a Perugia: “Per noi quella di domenica è stata una bella gara. La nostra bravura dev'essere cavalcare l'entusiasmo senza farlo sfociare in euforia. Noi abbiamo voglia di andare avanti, abbiamo le qualità per competere con tutti, ovviamente a volte siamo caduti, abbiamo sbagliato, ma la cosa positiva è che quasi sempre questo gruppo ha dato la sensazione di volerci provare dal primo all'ultimo secondo”.

"Abbiamo voglia di affrontare esami difficili"

Nel Bari segnano in tanti, ma mancano i gol dei centravanti. Grosso spiega: “La cosa che mi interessa un po' meno è chi riesce a segnare, l'importante è che lo faccia la squadra, e che la stessa squadra sia capace di soffrire. Non mi interessa il singolo che prevale". Sulla formazione: “Non ho ancora deciso, voglio prendermi tutto il tempo a disposizione. Sapendo che sarà importante chi inizia la gara, ma determinante sarà anche chi subentra. Anche domenica i ragazzi che sono entrati sono stati importanti ai fini del modo in cui la partita è stata incanalata”. Scontri diretti in cui il Bari deve migliorare: “Sappiamo di aver lasciato punti contro squadre che all'inizio del campionato hanno dimostrato di saper fare cose in più di noi. Dalle squadre che sono retrocesse che hanno qualcosa in più, alle squadre che hanno fatto qualcosa di diverso in fase di mercato, noi abbiamo voglia di confrontarci con questi esami difficili”, ha concluso Grosso.

I più letti