Serie B, Parma-Spezia. Gallo: "Restiamo umili operai"

Serie B

L'allenatore dello Spezia presenta la sfida contro il Parma: "Grande entusiasmo dopo le tre vittorie consecutive, ma dobbiamo continuare a essere umili operai. Gilardino out. Mercato? L'auspicio è che chiedano di muoversi meno calciatori possibile"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Tre successi consecutivi, l'ultimo ottenuto nel turno precedente contro l’Avellino: Spezia mai così in forma come in questo momento della stagione, con la squadra allenata da Gallo che adesso si appresta ad affrontare l’esame Parma. Una gara, quella che andrà in scena mercoledì alle ore 20.30 al Tardini, che l’allenatore dello Spezia presenta così in conferenza stampa: "Durante questi giorni di festa non abbiamo mai staccato, dando comunque la possibilità ai ragazzi di passare il Natale con le famiglie; la squadra ha lavorato molto bene, complice anche l'entusiasmo derivante dalle tre vittorie di fila ed ora vogliamo cercare di chiudere il 2017 nel miglior modo possibile, senza però mai dimenticare chi siamo e da dove siamo partiti: dobbiamo continuare ad essere umili operai", le parole di Fabio Gallo.

"Gilardino out. Parma squadra di assoluto valore"

L’allenatore dello Spezia entra nel dettaglio della sfida con il Parma: "Oltre a Juande, anche Gilardino e Masi out, ma per il resto ho ampia scelta per affrontare una squadra di assoluto valore come il Parma, una squadra che ha come obiettivo dichiarato la massima serie; gli emiliani hanno la miglior difesa del campionato, inoltre gli attaccanti hanno grande frequenza e qualità, dovremo essere bravi a tagliare i rifornimenti, continuando ad interpretare la fase difensiva così come abbiamo fatto nelle ultime gare", ha aggiunto Gallo.

"Mercato? L'auspicio è che chiedano di muoversi meno calciatori possibile"

"Il mercato? Fino ad oggi nessuno è venuto da me a chiedere di andare via a gennaio, ovviamente tutti vogliono giocare e chi è stato utilizzato meno potrebbe voler andare a trovare maggior spazio, ma qui si è creato un grande gruppo, capace di assorbire velocemente le sconfitte così come di non montarsi la testa dopo le vittorie, quindi l'auspicio è che chiedano di muoversi meno calciatori possibile. Questa è una squadra che lotta, che corre e che ha fame, dobbiamo andare avanti così, una gara alla volta, tenendo i piedi per terra e la mente concentrata sul campo", ha concluso l’allenatore dello Spezia.

I più letti