user
17 gennaio 2018

Ascoli, Monachello: "Ho fatto la scelta giusta, ho grande fame e voglia di ripartire"

print-icon
mon

Parla il nuovo attaccante dell'Ascoli: "Ho scelto di venire in una società seria, sono carico e voglio ripartire. Qui ci sono tutte le condizioni per fare bene. Il campionato è equilibrato, bastano poche partite per risalire. Ho trovato un grande gruppo"

Dopo Martinho e Ganz, ecco Gaetano Monachello. L'Ascoli ha ufficializzato il terzo acquisto, che si è presentato con queste parole alla piazza bianconera: "Sono venuto all'Ascoli perché è una piazza seria, che ha tutte le componenti giuste per poter fare bene – ha dichiarato l'attaccante - Sono tanto soddisfatto della scelta fatta fra le opportunità che grazie a Dio avevo. Ho una grande fame e tanta voglia di ripartire. A Bari avevo avuto qualche problema legato a delle ernie e questo ha rallentato il mio volo impedendomi di partecipare all'Europeo Under 21. Ma ora voglio ricominciare, Ascoli è un punto di partenza, già dal primo giorno qui sono stato colpito dall'ambiente, dall’organizzazione, al pari di quella dell’Atalanta. Quando mi lego a una maglia è come se fosse la mia fidanzata, la difendo alla morte e darò tutto per l'Ascoli. Sono motivatissimo, orgoglioso di essere qui e sono contento di poter dare una mano. La vita non mi ha mai regalato niente, da piccolo giocavo sui campi in terra battuta e ora sono io che devo qualcosa alla Società, al Direttore e ai compagni, darò tutto quando sarò chiamato in causa. Una piazza calorosa e importante come questa di Ascoli potrebbe portarmi a fare tanto. Il Direttore mi aveva cercato già un anno fa e quindi era destino che questo matrimonio si facesse".

"Campionato equilibrato, ho trovato un gruppo unico"

"E’ un campionato molto strano in cui servono umiltà, equilibrio, testa giusta e tanta concentrazione – prosegue - Basta vincere tre partite e ci si ritrova in alto e, viceversa, se ne perdi altrettante, torni in basso. Il Cittadella è una squadra fastidiosa, super organizzata, con un gruppo che gioca insieme da 4-5 anni, quindi bisogna stare attenti, è una gara insidiosa, la classica squadra di B che sa giocare la palla. Ricordo ancora la sconfitta subita a Palermo 3-0 per mano del Cittadella. Comunque io sabato sarò pronto per dare il mio contributo. All'inizio quando entro in uno spogliatoio nuovo ho sempre un po' di timore così ieri, quando sono entrato in quello dell'Ascoli, mi aspettavo che ci fossero dei gruppetti, come capita in genere. Ho trovato invece un gruppo unico, Buzzegoli e Lanni sono stati disponibilissimi nei miei confronti e così tutti gli altri. E' difficile il primo giorno uscire da uno spogliatoio nuovo e non vedere l'ora di tornarci. Conosco molti calciatori dell'Ascoli, ho giocato insieme a Rosseti e vi svelo una curiosità: in Under 21 ogni volta che ha giocato insieme a me ha segnato. Ganz? Lui è un grande attaccante con tanta voglia di riscatto come me e questa Società ci dà modo di esprimerci perché non fa mancare veramente niente". 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi