Bari, Grosso: "Cesena forte. Felice degli arrivi dal calciomercato"

Serie B

L'allenatore biancorosso in conferenza stampa alla viglia del match di Cesena: "Affrontiamo una squadra che in casa è temibile, bisogna fare una grande partita. Calciomercato? Felicissimo di chi è arrivato e di chi arriverà"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 22^ GIORNATA

Ricomincia da Cesena la rincorsa alla Serie A del Bari. La squadra pugliese si trova attualmente quarta in classifica, a soli però cinque punti dalla capolista Palermo. Un girone di andata altalenante per i ragazzi di Grosso, che hanno come primo obiettivo di acquistare maggiore continuità per puntare al bottino più importante. Il cammino biancorosso ripartirà sabato dal Manuzzi di Cesena: “Abbiamo voglia di continuare a fare quello che finora abbiamo fatto e alimentare l’entusiasmo che si sta creando in questo ambiente”, ha detto Fabio Grosso nella consueta conferenza stampa della vigilia. “Per farlo abbiamo un unico modo, ovvero disputare grandi partite con costanza. Siamo stati fermi tanto, è vero, ma ci siamo preparati bene: sarà sempre il campo a dare delle risposte. Affrontiamo un avversario complicatissimo che in casa ha dato filo da torcere a tutte le avversarie, il Cesena. Non ha perso con le prime due e questo significa molto per loro: dobbiamo fare attenzione. Conosciamo bene le loro qualità, ci toccherà fare una partita vera, tosta. I bilanci? Si faranno alla fine”.

"Contentissimo dei nuovi arrivati"

L’ex allenatore della Primavera della Juventus ha poi affrontato il tema del calciomercato, con la società biancorossa che si è mossa bene per rinforzare i reparti fin dai primi giorni di gennaio: “Sono contentissimo di chi è arrivato e di chi eventualmente arriverà, anche perché sono stati tutti condivisi”, ha continuato Grosso in conferenza stampa. “Faccio il mio in bocca al lupo ai ragazzi che sono andati via. Ho una rosa a disposizione con molti interpreti ora, qualcuno obbligatoriamente non farà parte di questa partita”. Nené sarà uno di questi, come spiega l’allenatore dei pugliesi: “Resterà a casa per un problemino muscolare. Tornando al gruppo, c’è una sana competizione interna che permette di alzare il livello e il senso di responsabilità, per ottenere il massimo”, ha concluso.

I più letti