Brescia-Avellino 2-3, decide un gran gol di Bidaoui. Boscaglia ritorno con sconfitta. Gol e highlights

Serie B

L'Avellino vince 3-2 a Brescia nel posticipo della ventiduesima giornata di Serie B. Ospiti in vantaggio con Molina, poi in un minuto Torregrossa ribalta il risultato. Nel secondo tempo Castaldo e Bidaoui regalano i tre punti alla squadra allenata da Novellino. Per Boscaglia, tornato in panchina al posto di Marino, è negativo il nuovo esordio

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA E I RISULTATI DI SERIE B 

BRESCIA-AVELLINO 2-3

16' Molina (A), 27' e 28' Torregrossa (B), 53' Castaldo (A), 60' Bidaoui (A)

Brescia (3-4-1-2): Minelli; Cancellotti, Gastaldello, Meccariello (71' Longhi); Furlan, Bisoli, Martinelli, Somma; Ndoj (71' Ferrante); Torregrossa, Caracciolo

Avellino (4-4-2): Radu; Ngawa, Kresic, Ngawa, Migliorini, Falasco (73' Laverone); Molina, De Risio, D'Angelo, Bidaoui (69' Gavazzi); Asencio (86' Pecorini), Castaldo

Ammoniti: Molina (A), Ndoj (B), Cancellotti (B), Gastaldello (B), Ngawa (A)

Si chiude al Mario Rigamonti di Brescia la prima giornata del 2018 del campionato di Serie B. I padroni di casa giocano per uscire dalla zona playout, l'Avellino invece per distaccare ulteriormente le posizioni pericolose della classifica. I tre punti in palio, quindi, sono pesantissimi. Sulla panchina del Brescia si rivede Boscaglia, ritornato per sostituire l'esonerato Marino. E la squadra di casa parte subito forte, la prima occasione arriva già al primo minuto: Bisoli in profondità per Torregrossa, che non riesce a trovare la deviazione vincente da ottima posizione. L'attaccante del Brescia è certamente l'uomo più intraprendente, pericolo numero uno per la difesa biancoverde: al 4' riceve spalle alla porta, si gira e sfiora il palo con il destro. Primi minuti a ritmi alti, con i padroni di casa a fare la partita e a creare le opportunità più pericolose. A passa in vantaggio, però, è l'Avellino: al 16' Molina devia di testa un perfetto cross di Bidaoui, battendo Minelli. Ma il Brescia non ci sta, la reazione dei padroni di casa non si fa attendere. Cinque minuti dopo il gol, Caracciolo sfiora subito il pareggio con un tocco sotto che si perde a lato. Un minuto dopo, invece, sono pericolosi entrambi gli attaccanti di Boscaglia: prima Torregrossa con una girata, poi Caracciolo di testa, ma la palla si perde di poco alta. Gol che sembra nell'aria e che si materializza al 27', quando Torregrossa sfrutta un perfetto assist di Furlan per riportare il risultato in parità. L'attaccante del Brescia, però, è scatenato ed impiega appena un minuto per completare la doppietta personale: ancora una volta prezioso il lavoro di Furlan nel recupero palla, poi ci pensa Torregrossa a controllare la palla in area di rigore e a battere Radu. Risultato ribaltato in un minuto, Brescia che trova il meritato vantaggio. E per poco Caracciolo non fa anche il 3-1, con una punizione che si ferma sul palo dopo una deviazione di Radu. Finisce quindi con il Brescia in vantaggio il primo tempo, grazie alla doppietta di Torregrossa dopo il vantaggio ospite di Molina.

Nel secondo tempo l'Avellino prova a reagire, ma il Brescia sembra gestire bene nei primi minuti. Al 53' arriva però il pareggio biancoverde: bel tiro a giro di Castaldo dal limite dell'area e palla che s'insacca all'angolino. Partita di nuovo in parità e Brescia che reagisce ancora bene, con un bel tiro di Caracciolo che viene respinto da Radu. Tentativo inutile, però, perchè è ancora l'Avellino a colpire. Al 61' grande azione personale di Bidaoui, che va via sulla sinistra, si accentra e trova una grande conclusione a giro sul secondo palo. Controrimonta da parte dell'Avellino, che nel primo tempo si era visto ribaltare il vantaggio iniziale dal Brescia. La squadra di Boscaglia subisce il colpo dell'inaspettato ritorno biancoverde e fatica questa volta a reagire, cosa che invece aveva fatto in occasione dei primi due gol subiti. Il Brescia chiede un rigore per una trattenuta su Torregrossa, ma fatica per il resto a creare occasioni. Boscaglia allora prova a correre ai ripari, inserendo Longhi e Ferrante. Ma i padroni di casa non riesco a creare occasioni, anche perchè l'Avellino si difende bene e prova anche a tenere la palla lontana dalla propria porta con l'ottima lavoro di Castaldo. E un'opportunità per andare in gol la crea proprio la formazione biancoverde, che sfiora il gol del 2-4 con una doppia clamorosa occasione: bel pallonetto di Castaldo, che supera il portiere ma si ferma sulla traversa, sulla respinta Asencio si divora la rete che avrebbe chiuso la partita. L'Avellino si vede prima concedere e poi annullare un calcio di rigore, per un fallo su D'Angelo che era però fuori dall'area di rigore. Al di là del singolo episodio, però, la squadra di Novellino gioca di mestiere ed è brava a gestire gli ultimi minuti. L'allenatore biancoverde viene anche allontanato nel corso dei minuti di recupero, ma la sua squadra riesce a difendere il prezioso vantaggio. Pesante successo per l'Avellino, che vince 3-2 a Brescia.  Negativo il ritorno di Boscaglia, ora in piena zona playout a quota 23 punti. Salgono invece i biancoverdi, che ora hanno un margine di cinque lunghezze sulla zona pericolosa.

 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche