Avellino, Taccone: "Commettiamo troppi errori ingenui. Mercato? Concordato con Novellino"

Serie B

Il presidente dell'Avellino è rimasto molto deluso dalla prestazione offerta dalla squadra a Foggia, dove sono stati commessi molti errori che hanno compromesso la striscia positiva della squadra

La sconfitta subita a Foggia brucia ancora, il ko dello Zaccheria non va giù all’Avellino, costretto ad interrompere la striscia di risultati utili che aveva fruttato ben sette punti in classifica. La delusione di Novellino va ad aggiungersi a quella del presidente Taccone, incredulo davanti ad alcuni errori che la squadra continua a commettere. Una situazione che va risolta nel minor tempo possibile, come sottolineato dallo stesso numero uno della società: "A Foggia abbiamo perso per degli errori ingenui che mi hanno fatto molto arrabbiare, in allenamento Novellino ha provato gli stessi movimenti e qualcuno ancora sbagliava, serve più determinazione. Certo anche l'arbitro ci ha messo del suo con alcune decisioni. Il mercato? Concordato con il mister, voleva degli esterni e io e De Vito gli abbiamo dato Cabezas e Vajushi; voleva un difensore esperto ed è arrivato Morero, un centrocampista ed è arrivato De Risio. Direi che è stato un buon mercato. Bidaoui ed Ardemagni avevano offerte ma avevo promesso che non sarebbero partiti, sono rimasti tutti gli attaccanti per questo abbiamo poi mollato Okwonkwo. Moretti? Gli ho parlato, è un professionista e fino a giugno ci darà una mano, poi vedremo. La situazione della società? Potrebbero essere novità in questo mese ma non posso anticipare nulla".

Parla De Vito

Sulla situazione della società è intervenuto anche il direttore sportivo De Vito, esprimendo il proprio punto di vista non solo sul momento dell’Avellino, ma anche sul mercato. "Commettiamo errori in difesa, ma non parlerei di errori dei singoli. Quando si sbaglia lo si fa come squadra. Si deve solo migliorare attraverso il lavoro cercando più concentrazione e più applicazione. Mercato? Abbiamo portato avanti le nostre idee attraverso quello che il tecnico ci aveva chiesto. Oggi non possiamo dire se sia stato un mercato azzeccato, mi auguro che il tempo ci dia ragione. Non mi esprimo su Okwonkwo e Mastalli, seguiamo questi due ragazzi da un po', erano organici e funzionali al gioco di Novellino. E' rimasto Moretti, speriamo possa essere un valore aggiunto. Vedo il bicchiere mezzo pieno, i mesi di marzo ed aprile sono quelli decisivi, con l'organico al completo si può davvero far bene. Quella di sabato è una gara da non sbagliare. Dovremo mettere in campo concretezza e fare la prestazione. Adesso i punti in palio cominciano ad essere importanti".

I più letti