user
12 febbraio 2018

Palermo-Foggia 1-2, non basta Nestorovski: Duhamel e Kragl sbancano il Barbera. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon

Monday Night di Serie B tra rosanero e rossoneri alla Favorita, con gli uomini di Tedino che incappano nel secondo ko consecutivo. Vince Stroppa in rimonta, dopo l'espulsione di Coronado. Traversa di Nestorovski nel finale, ma i pugliesi gestiscono e ora sono a -5 dai playoff. Palermo a -3 dalla vetta

 

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICHE

 

PALERMO-FOGGIA 1-2

65' Nestorovski rig. (P), 78' Duhamel (F), 84' Kragl (F)

IL TABELLINO

Palermo (3-4-1-2): Posavec; Dawidovicz, Bellusci, Szymimski (87' La Gumina); Rolando (57' Rispoli), Gnahoré, Jajalo, Aleesami; Coronado; Nestorovski, Moreo (74' Chochev).
Foggia (3-5-2): Guarna; Camporese, Tonucci, Loiacono; Gerbo, Agnelli, Greco (73' Scaglia), Deli (88' Zambelli), Kragl; Mazzeo, Nicastro (74' Duhamel).

Incredibile vittoria in rimonta per il Foggia, che riesce a sbancare il Barbera grazie ai gol in sei minuti di Duhamel (primo gol in Serie B) e Kragl. Tre punti fondamentali per i rossoneri, ora a -5 dalla zona playoff. Chance mancata per i rosanero, che in caso di vittoria avrebbero potuto agganciare Empoli e Frosinone in vetta alla classifica.

Primo tempo

Posta in palio alta, ritmi subito serrati al Barbera, con il Palermo che prova a prendere immediatamente in mano il pallino del gioco per condurre la partita. Il primo pericolo infatti arriva proprio dalle parti di Guarna, con uno spiovente di Coronado che si perde non lontano dai pali della porta del Foggia. Avvio a spron battuto dei rosanero, Aleesami spinge sulla sinistra e Nestorovski sgomita in mezzo all’area, ma i rossoneri tengono bene e, anzi, provano a spezzare il ritmo degli avversari, sfruttando le ottime abilità di palleggio del proprio centrocampo. Kragl prova a sorprendere da lontano Posavec, ma il portiere del Palermo fa buona guardia e accompagna con lo sguardo il pallone perdersi alto sopra la traversa. I padroni di casa non stanno a guardare e, con il solito Aleesami, guadagnano un pericoloso corner sugli sviluppi del quale Nestorovski va vicino al vantaggio. Il macedone salta più in alto di tutti, ma non riesce ad indirizzare il suo colpo di testa nello specchio della porta, fallendo così una ghiotta occasione. Sul ribaltamento di fronte, il Foggia ci prova con Agnelli, ma la conclusione del giocatore rossonero termina alta. Il ritmo resta altissimo e le occasioni fioccano da una parte e dall’altra, al ventesimo infatti serve un grande intervento in anticipo di Guarna per evitare che Nestorovski si avventi sulla palla e sblocchi il risultato su suggerimento di Coronado. Il Palermo continua a spingere sull’acceleratore sfiorando l’1-0 prima con Gnahorè, ma il solito portiere del Foggia dice di no, e poi con Rolando che spedisce a lato da ottima posizione. I rossoneri provano ad uscire dal guscio spezzando la manovra degli avversari, ma è ancora il Palermo che si rende pericoloso con un tiro di Aleesami che Guarna blocca senza problemi. Sul finire del primo tempo, il ritmo cala vistosamente e il Foggia può gestire il pari senza problemi fino all’intervallo.

Secondo tempo

La ripresa si apre con un Foggia più spigliato, deciso a mettere subito in difficoltà il Palermo. Deli si guadagna un calcio di punizione dai 25 metri, ma la conclusione di Greco non impensierisce Posavec. Lo stesso numero 7 dei rossoneri ci riprova qualche minuto dopo, ma nemmeno questa inquadra lo specchio della porta. Il Foggia non alza il piede dall’acceleratore e, qualche giro di lancetta più tardi, ha sul piede di Loiacono l’occasione per sbloccare il match, ma il portiere del Palermo respinge da campione. Tedino prova a mescolare le carte in tavola inserendo Rispoli per Rolando, una mossa che sortisce gli effetti sperati dal momento che il Palermo cambia marcia e conquista un calcio di rigore. Nestorovski si incarica della battuta e non sbaglia, bucando Guarna con un preciso diagonale che vale l’1-0 per i rosanero. Il gol del macedone incattivisce la partita, a farne le spese però è proprio la squadra di casa, che perde Coronado per rosso diretto a causa di un brutto intervento ai danni di Gerbo. Tedino corre immediatamente ai ripari e inserisce Chochev per Moreo, mentre dall’altra parte Stroppa lancia Scaglia e Duhamel al posto di Greco e Nicastro. Due cambi azzeccatissimi per l’allenatore del Foggia, dal momento che proprio dai loro piedi nasce il gol del pari. Scaglia crossa al centro per Mazzeo che, con un tocco intelligente, libera al limite dell’area proprio Duhamel il quale scarica in porta un sinistro velenosissimo che buca Posavec e rimette in parità il match. Primo gol in serie B per l’attaccante francese, arrivato a Foggia proprio nell’ultimo mercato invernale su intuizione del ds Nember. Il Palermo accusa il colpo e non reagisce, i rossoneri invece fiutano il momento favorevole e continuano a spingere alla ricerca del raddoppio che arriva a cinque minuti dalla fine grazie a Kragl. Il giocatore del Foggia riceve palla sulla trequarti e, dopo qualche passo, lascia esplodere un sinistro terrificante che si spegne all’incrocio. Colpiti nell’orgoglio, i rosanero si gettano all’arrembaggio alla ricerca del gol del 2-2 ma la traversa dice no a Nestorovski. Nei cinque minuti di recupero il Foggia si difende e porta a casa una vittoria preziosissima che permette agli uomini di Stroppa di salire a quota 31 e portarsi a meno cinque dai playoff. Il Palermo invece fallisce l’aggancio al primo posto, incappando nella seconda sconfitta consecutiva dopo lo 0-4 di Empoli.

SERIE B 2017-2018, TUTTI I GOL

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi