Palermo, squadra in ritiro. Tedino: "Dobbiamo uscirne fuori tutti insieme"

Serie B

L'allenatore rosanero dopo la sconfitta contro il Perugia: "Dobbiamo superare quest'ostacolo tutti insieme, in avanti si corre ma c'è tempo per recuperare. Non perdiamo la testa, a parte quella con l'Empoli le altre prestazioni non sono state negative". Squadra in ritiro a Coccaglio dopo il ko del Curi

Seconda sconfitta consecutiva, Palermo battuto anche a Perugia dopo il ko interno contro il Foggia. Momento negativo per i rosanero, ora a -6 dal primo posto. Per cercare di uscire da questo periodo buio, la società ha deciso di portare la squadra in ritiro a Coccaglio. Confermato invece l'allenatore Bruno Tedino, che ha commentato così la sconfitta del Curi: "Vogliamo superare tutti insieme questo ostacolo – ha commentato l'allenatore rosanero ai microfoni di Sky Sport – E siamo ancora in tempo per farlo, la strada è lunga anche se davanti si corre molto forte. Ma devo fare i complimenti alle altre squadre che non credo possano avere questo rendimento fino alla fine del campionato. La questione è soltanto mentale, purtroppo quest'aspetto fa la differenza".

"Non perdiamo la testa"

Sul momento della squadra, Tedino aggiunge: "In questo momento non dobbiamo perdere la testa – prosegue – Abbiamo offerto una prestazione ricca di temperamento e di energia, ma il Perugia è un'ottima squadra, difficile da affrontare. Abbiamo fatto una buona partita, tenendo il campo bene, ma abbiamo perso in maniera immeritata. Il primo ad analizzare queste cose devo essere io, ora mi lecco le ferite ma sono convinto che usciremo da questo momento. Tranne che in occasione della partita contro l'Empoli, non abbiamo mai giocato male. Ora bisogna analizzare la situazione e ripartire. Mancanza di gol? Chiaro che quando segni poco la colpa si dà agli attaccanti, ma non è così. Siamo troppo nervoso e rendiamo di meno, di questo me ne assumo tutte le responsabilità".

I più letti