Palermo, Zamparini: "Bisogna ritrovarsi e fare gol"

Serie B

Maurizio Zamparini dopo la terza sconfitta consecutiva del Palermo: "Dobbiamo ritrovare la squadra che eravamo e riprendere a fare gol. Con la Pro Vercelli l'imperativo sarà vincere"

Altra sconfitta a Perugia, il Palermo non sa più vincere e ora è a -6 dalla coppia di testa e dalle posizioni utili per la promozione in Serie A. Preoccupato il patron Maurizio Zamparini, che ha provato a dare una strigliata alla squadra di Bruno Tedino. "Terzo ko di fila? Questa sconfitta sa di beffa, perchè stavamo pressando nella loro metà campo già da venti minuti – ha dichiarato lo stesso Zamparini al sito ufficiale della società rosanero – Ma è una sconfitta che sa di questo Palermo e così non va. Non si gioca, mancano i gol e bisogna ricominciare a farne. Parlerò con Tedino e il direttore sportivo, bisogna ritornare ad essere più pericolosi in fase offensiva. Ci sono dei tentativi per ritrovare la squadra che eravamo e che abbiamo perso, poi anche la fortuna non ci sorride. Se avessimo fatto sei punti tra Foggia e Perugia, saremmo stati sul trend del girone d'andata dove tutto ci andava bene. La sfortuna finirà, ora ritroviamo lo spirito giusto e facciamo un'analisi di questa situazione. A calcio si gioca principalmente per fare gol, ci manca soprattutto questo".

"Con la Pro Vercelli per la vittoria"

In un momento negativo c'è un aspetto positivo, rappresentato dal ritorno di Rajkovic: "Ha dimostrato di essere già pronto per giocare dall'inizio – prosegue Zamparini – Balogh ha invece bisogno di tempo e di inserimenti, quella contro il Perugia non era la partita adatta a lui ma lo recupereremo. La sfida contro la Pro Vercelli? L'imperativo sarà vincere, ma è questo che ci fa male. Dobbiamo andare lì per costruire occasioni da gol. Guardate l'Empoli come fa, loro giocano per fare gol e hanno quattro o cinque punte, cosa che abbiamo anche noi. Come ha detto Tedino, possiamo vincerne anche otto di fila. Me lo auguro".

I più letti