Bari, Grosso: "Avanti così, con lo Spezia non sarà facile"

Serie B
Fabio Grosso, allenatore del Bari
grosso_bari_pal_lapresse

L'allenatore biancorosso alla vigilia del match di alta classifica con lo Spezia: "Oikonomou non ci sarà sicuramente, devo decidere chi giocherà. Fatto bene a Terni, ma questa sarà una sfida diversa"

SERIE B, CALENDARIO E ORARI DELLA 28^ GIORNATA

Il Bari punta in alto. La squadra biancorossa è reduce da un periodo di ottima forma e la vittoria di Terni è stata la terza consecutiva dopo quelle con Frosinone e Cremonese. Ora, per i pugliesi, un nuovo test importante, quello nell’infrasettimanale casalingo contro uno Spezia in piena lotta playoff e solo 5 punti sotto in classifica. Così Fabio Grosso nella consueta conferenza stampa della vigilia: “Tornare a giocare dopo pochi giorni non è mai semplice - ha ammesso - Devo capire chi potrà recuperare ed essere in piena forma per affrontare una gara complicata. Floro Flores e Gyomber sono acciaccati, Brienza è da valutare”. Ancora non deciso l’undici che scenderà in campo al San Nicola: “Dopo l'allenamento odierno avrò le idee molto più chiare sulla formazione da mandare in campo domani sera. Sicuramente non ci sarà Oikonomou”.

"Questo è il momento di confermarsi"

La parola d’ordine rimarcata in conferenza stampa da Grosso è continuità, quella che il Bari sembra aver finalmente trovato dopo una prima parte di stagione di alti e bassi: “Nell’arco della stagione siamo stati meno bravi quando era il momento di confermarsi - ha continuato l’ex allenatore della Primavera della Juventus - A Terni ci siamo riusciti e vogliamo proseguire su questa strada. Domani non sarà facile, lo Spezia ha un ottimo mix di esperienza e giovani. In trasferta non ha uno score positivo ma ha sofferto soprattutto a inizio campionato, nelle ultime settimane si è sbloccato. Sarà una gara molto diversa rispetto all’ultima”. Tornando alla vittoria dell’ultimo sabato, infine: “Contro la Ternana siamo stati bravi ad accentuare le difficoltà dell'avversario. Invece, lo Spezia arriva sulle ali dell'entusiasmo, dovremo essere bravi nel possesso palla e nel limitare le loro offensive”, ha concluso l’allenatore biancorosso.