Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
26 febbraio 2018

Salernitana-Parma 0-1, decisivo Dezi. Gol e highlights

print-icon

Nell'anticipo della 28^ giornata di Serie B la squadra allenata da D'Aversa si impone in trasferta dopo due sconfitte ed altrettanti pareggi e si riaffaccia in zona playoff, salendo a quota 41

RIVIVI LE EMOZIONI DI SALERNITANA-PARMA

SERIE B, CLASSIFICHE E RISULTATI

SALERNITANA-PARMA 0-1

33' Dezi

Il tabellino

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Monaco, Casasola, Schiavi; Pucino Minala, Ricci (78' Kiyine), Zito (52' Rosina); Di Roberto (60' Bocalon), Palombi, Sprocati. All. Colantuono

Parma (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo; Scavone, Dezi, Scozzarella (30' Vacca); Da Cruz (59' Frediani), Calaiò, Insigne, (78' Anastasio). All. D'Aversa

Allo stadio “Arechi” di Salerno si affrontano due squadre che non attraversano un momento positivo. Il Parma, sebbene in piena zona play-off, è reduce da due punti in quattro partite; la Salernitana è appena due punti sopra la zona play-out e viene dalla brutta sconfitta subita contro lo Spezia. L'avvio dei padroni di casa è incoraggiante: la squadra di Colantuono conduce il gioco, mentre il Parma sacrifica il pressing alto per una densità a metà campo ed è attento e pronto a ripartire. La prima palla gol del match arriva al 10’ ed è per la Salernitana: Tiago Casasola impatta dall’interno dell’area, raccogliendo di prima intenzione un cross dalla destra di Ricci. La palla però va alta sopra la traversa. La Salernitana insiste e si rende pericolosa anche da fermo, con un calcio di punizione da posizione favorevole di Pucino: il difensore calcia di potenza e il tiro va fuori non di molto. È una prima parte di gara dominata dai granata, che vanno vicini al gol due minuti dopo con Ricci, che si gira in area e libera un diagonale velenoso che attraversa lo specchio della porta senza trovare una deviazione prima di spegnersi sul fondo. Quella dei gialloblu è invece una manovra lenta e prevedibile e anche in fase difensiva viene lasciata agli avversari la possibilità di avvicinarsi facilmente al limite dell’area. Tuttavia, a parte qualche conclusione dalla distanza (prima di Pucino al 25’ e poi di Sprocati al 32’), la Salernitana non crea grossi pericoli a Frattali. Ne approfitta allora la squadra di Breda, che passa alla prima occasione: Calaiò viene lasciato inspiegabilmente libero dalla difesa di Colantuono e scatta sul filo del fuorigioco presentandosi da solo davanti a Radunovic. Calaiò serve Dezi, che appoggia comodamente a porta vuota per l’1-0: è il minuto 33. Il gol subito è un duro colpo per la Salernitana, che si spegne e non riesce a reagire, né a creare vere e proprie preoccupazioni alla difesa del Parma, che invece continua con la sua partita attenta e ordinata. Sul finire di primo tempo accenni di nervosismo tra le due squadre, con Calaiò e Schiavi che per poco non vengono alle mani e si prendono il cartellino giallo.

Il secondo tempo

All'inizio della ripresa la Salernitana ritrova la convinzione con la quale aveva cominciato la partita e torna a condurre il gioco. A differenza del primo tempo, però, la manovra granata è abbastanza sterile. Complice una circolazione della palla non sempre precisa, i pericoli dalle parti di Frattali latitano e l’offensiva degli uomini di Colantuono produce al massimo un paio di situazioni da calcio d’angolo. Zito e compagni alzano il baricentro, ma lasciano al Parma parecchio campo e rischiano in contropiede: è sempre Calaio il più pericoloso tra i gialloblu: al 56’ gli viene annullato un gol per fuorigioco, cinque minuti dopo (ancora sugli sviluppi di una ripartenza), la sua conclusione finisce alta. Passano i minuti, ma la Salernitana non riesce a trovare la scintilla giusta. Non bastano gli innesti di Rosina e Bocalon, la palla gira troppo lentamente. È il Parma ad andare vicinissimo al raddoppio, piuttosto che la Salernitana vicina al pareggio: al 76’ il nuovo entrato Frediani scappa sulla sinistra e mette dentro un cross, sul quale Dezi sfiora la doppietta con un colpo di testa da ottima posizione che finisce però alto. Copione che si ripete un paio di minuti dopo: ancora Frediani, entrato subito in partita, mette un’altra palla invitante sempre dal lato sinistro. Stavolta il cross è basso e viene raccolto ancora da Dezi: palla ancora alta e altra occasione per il raddoppio e per la doppietta personale buttata via. Il forcing finale della Salernitana, si traduce in un paio di palle buttate in area e in un tiro dalla distanza del giovane Kiyine bloccato da Frattali. Nel recupero non succede nulla, il Parma difende senza affanni il vantaggio e ritrova la vittoria in trasferta che mancava dal novembre 2017. La Salernitana esce tra i fischi e non riesce a scacciare via la crisi.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi