Empoli, Pasqual: "Con l'Avellino dovevamo chiuderla, voltiamo pagina"

Serie B

Il terzino dopo il pareggio con l'Avellino: "Faccio il mea culpa per il gol subito, ma abbiamo concesso un unico tiro agli avversari. Dobbiamo imparare a chiudere le partite, ma anche questo serve da insegnamento"

Beffa finale contro l'Avellino, l'Empoli non riesce ad allungare in vetta alla classifica. Gli azzurri hanno subito il gol del pareggio all'ultimo minuto di recupero, commentato così da Manuel Pasqual: "Col Cittadella avevamo pareggiato noi su un calcio d'angolo inesistente, ora è successo a noi – ha dichiarato il terzino – Non dobbiamo parlare di questi episodi, abbiamo fallito tante occasioni subendone poche. Dobbiamo voltare pagina, abbiamo tre partite davanti in cui dovremo ritrovare la marcia giusta. Sul gol faccio mea culpa, anche in altro occasioni non sono riuscito a mettere la palla giusta al centro. Lo dico con tranquillità, per togliere colpe ai miei ragazzi. Abbiamo fatto una grande partita, loro sono entrati in area solo in occasione del gol. Abbiamo macinato gol come sempre, ma non siamo stati bravi a concretizzare. Questo deve servirci da lezione, per raggiungere un obiettivo importante bisogna passare anche da questi episodi. Non dobbiamo preoccuparci ma andare avanti, nelle prossime partite dobbiamo dare un segnale importante".

Luperto: "Rammaricati per il pareggio"

Delusione anche per Sebastiano Luperto dopo il pareggio con l'Avellino: "C'è grande rammarico – ha dichiarato il difensore – Non abbiamo portato a casa una vittoria che meritavamo, loro hanno fatto soltanto un tiro in porta. Abbiamo gestito bene la gara, prendiamoci quel che di buono abbiamo fatto. Ora ci attende una partita difficile come quella di Foggia, dobbiamo andare a fare risultato. Il nostro limite è stato quello di non aver chiuso il match, questo ci insegna che dobbiamo stare attenti finché non c'è il fischio finale. La mia pretazione? Sono soddisfatto, spero sempre di ripagare Andreazzoli per la fiducia. Peccato per l'episodio finale. La temperatura non l'abbiamo sofferta, ci siamo riscaldati bene. Ora dobbiamo lottare fino alla fine, per noi è un momento fondamentale per il raggiungimento dell'obiettivo. A Foggia ci attende una partita difficile, dobbiamo prepararla bene".

I più letti