Palermo, Zamparini: "Giusto atteggiamento". Valoti nuovo direttore sportivo

Serie B

Maurizio Zamparini dopo la vittoria sull'Ascoli: "I gol sono stati una liberazione, nel primo tempo non credevo ai miei occhi. Tedino mai in discussione, non ho contattato altri allenatori". Ufficiale l'arrivo di Valoti come nuovo ds e del responsabile dei preparatori atletici Bordon

Grande vittoria in rimonta, il Palermo torna al successo con il 4-1 sull'Ascoli. Tre punti preziosi, con gol pesanti di Rispoli (doppietta), Coronado e Nestorovski. C'è solo da sorridere in casa rosanero, come detto da Maurizio Zamparini: "Certamente oggi guardiamo il mondo in un'altra maniera, anche perchè Empoli e Frosinone hanno dimostrato di non essere imbattibili – ha dichiarato al sito ufficiale dei rosanero - Sono squadre di calcio, secondo me inferiori a noi. Ma dobbiamo riuscire a buttare via le negatività. I gol? Sono stati un grido di liberazione, sotto di 1-0 stava guardando la partita e non credevo ai miei occhi. Stavamo giocando con aggressività, dovremo averla anche a Parma. Quando noi eravamo in testa eravamo la corazzata invincibile, ma la Serie B è molto dura. Mi è piaciuto molto lo spirito dei ragazzi e del nostro allenatore. Non è stato mai a rischio, non ho mai contattato né Mandorlini né Stellone. Ho sempre detto che Tedino sarebbe rimasto anche in caso di dieci sconfitte consecutive”. Ora testa al Parma: “E' una partita dura, ma mi piace molto perchè si giocherà a calcio. Credo che siamo più forti, giocando però con lo stesso atteggiamento di ieri".

Ufficiale: Valoti nuovo direttore sportivo

E il Palermo si è svegliato con un'importante novità. E' infatti arrivata l'ufficialità dell'arrivo di Aladino Valoti nel ruolo di direttore sportivo e il ritorno di Claudio Bordon, nel ruolo di Responsabile dei preparatori atletici. "E' compito del presidente di dare al Palermo la struttura più idonea per tornare in Serie A – prosegue Zamparini - Ovviamente sono costi in più, ma non ero in sintonia con il lavoro e la mancanza di vicinanza del ds con la squadra. Ho preso il nuovo ds, sperando dia un aiuto a Tedino e alla squadra. Lupo era un signore e non aveva quella grinta che serviva. Valoti era stato contattato anche a giugno, prima ancora di Lupo, e per un disguido non si era potuto presentare all'appuntamento e abbiamo perso il contatto. Sono contento anche del ritorno di Bordon, la tenuta atletica era una nostra lacuna. Vogliamo avere sempre la squadra al 100%".

I più letti