Foggia, Martinelli: "Cerco il mio riscatto. I fischi? Non sono un problema"

Serie B

Il Foggia, reduce dalla vittoria esterna contro il Novara, è atteso dal difficile test contro l'Empoli. L'avvicinamento verso il match dello Zaccheria, in programma lunedì sera, è stato uno dei temi affrontati in conferenza stampa da Luca Martinelli

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

La sconfitta interna contro il Brescia è stata subito riscattata con la vittoria sul Novara: il Foggia ha confermato il periodo positivo ed è ancora lì, a ridosso della zona play-off. La prossima prova che attende la squadra di Stroppa però è di quelle davvero difficili: lunedì sera allo stadio "Zaccheria" arriverà la capolista Empoli, reduce da due pareggi e con tanta voglia di tornare alla vittoria. La marcia di avvicinamento alla partita prosegue per il Foggia e oggi ha parlato in conferenza stampa il difensore Luca Martinelli: "Abbiamo subito risposto allo stop in casa contro il Brescia, è stato fondamentale vincere a Novara, ma ancor di più è stato farlo con l'atteggiamento che abbiamo dimostrato. La mia prestazione? Sì, ho fatto una buona gara, ma siamo tutti sotto esame e dobbiamo sempre farci trovare pronti". Già a partire dalla partita contro l'Empoli, squadra con cui Martinelli ha esordito in Serie A: "Un bel ricordo, ma lunedì sarà un match come gli altri. L'Empoli è una grande squadra, costruita bene. Dovremo limitarli, ma pensando alle nostre qualità e giocando una partita intelligente, senza perdere l'equilibrio".

"Tanta concorrenza dietro, ma cerco sempre di farmi trovare pronto"

Le difficoltà incontrate nel girone d'andata, secondo Martinelli, sono alle spalle: "Stiamo invertendo la tendenza, abbiamo solo qualche problema in casa, ma i risultati delle ultime partite ci danno coraggio. E' un buon momento, la svolta è arrivata a gennaio e ora vogliamo cavalcare l'onda. Le vittorie chiamano entusiasmo, ma la nostra aspettativa è quella di raggiungere la salvezza e fare i 50 punti al più presto". Martinelli risponde poi sui fischi ricevuti in occasione di alcune gare: "Non è una cosa piacevole, ma capita anche ai grandi campioni e dunque non rappresenta un problema per me. Continuerò a fare il mio lavoro al meglio, come dimostrano le ultime due prestazioni. Devo però ancora riscattarmi completamente, so quanto è stata dura l'anno scorso prima del girone di ritorno. Avevo fatto degli errori, poi la stagione è andata bene. La storia sembra ripetersi anche quest'anno, non sono ancora soddisfatto al 100% ma penso alla squadra. Sono qui da due anni - prosegue Martinelli - e anche se è cambiato tanto io penso solo a dare il massimo quando vengo impiegato. La concorrenza in difesa? E' alta, ma cerco sempre di farmi trovare pronto.".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche