Bari decimato per Avellino. Grosso: "Out in sei, virus nello spogliatoio. Servirà fame"

Serie B
grosso_twitter

L'allenatore biancorosso alla vigilia della sfida del Partenio: "Spero che il virus non colpisca altri giocatori. Servirà una sfida di responsabilità, dovremo mettere carattere e ferocia"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Il Bari non vuole lasciare le zone altissime della classifica di Serie B, e per farlo dovrà necessariamente vincere ad Avellino. I biancorossi sono nel loro miglior momento della stagione e l’occasione di agganciare il Palermo a 47 punti è ghiotta. Nonostante l’importanza del match, però, sono molti i giocatori indisponibili tra i pugliesi, come ha spiegato Fabio Grosso nella conferenza stampa della vigilia: “Non ci saranno per motivi diversi Salzano, Oikonomou, Brienza, Floro Flores, Empereur, e anche Busellato, che è stato contagiato da un virus che sta girando nello spogliatoio e spero non faccia altri danni”, ha ammesso l’ex allenatore della Primavera della Juventus. Ipotesi Galano a sinistra nella sfida del Partenio: “Io sono convinto che possa ricoprire varie zone di campo. Credo abbia disputato ottime partite. Non dipende dalle posizioni in campo: penso che Cristian possa attaccare la porta anche partendo da sinistra”.

"Guai a guardare la classifica, serve gara di responsabilità"

Bari reduce dal rinvio del match infrasettimanale, del quale non è pienamente soddisfatto Grosso: “Io avrei voluto giocare - ha spiegato - sarebbe stato bello giocare nel nostro stadio. Ora abbiamo davanti un appuntamento complicato, la cosa che ci fa piacere è che avremo il supporto dei nostri tifosi (aperta, infatti, la trasferta ai tifosi biancorossi, ndr). Starà a noi mettere il resto, con ferocia”. Sull’Avellino, poi: “Troveremo un avversario che ha entusiasmo, che in casa ha un rendimento da playoff o forse di più. Dobbiamo rispondere con agonismo, provando le soluzioni che abbiamo nelle nostre corde. Abbiamo una grandissima responsabilità perché la società ha fatto tanto per permettere ai tifosi di essere con noi domani”. Ma guai a guardare la classifica: “Siamo focalizzati sulla gara di domani, ma sappiamo altrettanto bene che alla fine di questo mese avremo le idee più chiare su quel che abbiamo fatto e quel che potremo fare. Non ha senso guardare la classifica, mancano troppi punti. Va guardata fra un pochino. È una classifica bugiarda per via dei rinvii - ha concluso - Dobbiamo mantenere alta la concentrazione”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche