Venezia-Ascoli, Inzaghi: "Ora inseguiamo un sogno inaspettato"

Serie B

Superpippo punta l'Ascoli e crede nei playoff: "Oggi arrivo alla partita che non vedo l’ora di vedere giocare i miei giocatori. Sono molto contento di quello che stiamo facendo. Astori? Sono ancora sconvolto..."

Stavolta Inzaghi ci crede davvero: "Possiamo inseguire un sogno inaspettato". Col suo Venezia dei miracoli, che in questo 2018 non ha mai visto una sconfitta. Sesto posto, 43 punti e piena zona playoff. Ora sì, ora il Venezia può sognare davvero. Il presidente Tacopina, tra l'altro, ci ha sempre creduto: "Sono sicuro che a fine stagione saremo almeno ai playoff". Non ha mai nascosto la sua ambizione. E dopo aver vinto 2-0 contro la Ternana nell'ultimo turno di campionato, il Venezia punta l'Ascoli con la stessa "fame". Inzaghi ha parlato chiaro in conferenza, i suoi ragazzi meritano di vivere quel sogno. 

"Ancora scosso dalla morte di Astori"

Prima di iniziare, però, un ricordo di Davide Astori, scomparso domenica scorsa prima della sfida contro l'Udinese. Pippo Inzaghi è ancora scosso: "Sono profondamente commosso da quanto accaduto ad Astori. Non ho giocato in Nazionale quando c'era lui, ma è stato un ragazzo straordinario. Mi auguro che non venga dimenticato, perché in queste situazioni dopo qualche giorno, di solito, tutti tendono a dimenticarsi dell'accaduto". 

"Inseguiamo un sogno inaspettato"

Testa all'Ascoli, il Venezia vuole i tre punti e non intende fermarsi: C’è grande applicazione e voglia di far bene, arrivo alla partita che non vedo l’ora di vedere giocare i miei giocatori. Sono molto contento di quello che stiamo facendo, ora possiamo inseguire un sogno inaspettato. L'Ascoli è in un momento difficile, è vero, noi lo affrontiamo ma non c'è nulla di scontato in questo. Visto l'Avellino? Ha pareggiato a Empoli e con la Ternana, che ha battuto la Cremonese". Un commento sulla probabile formazione e su chi ha recuperato: "Falzerano non ha nessun problema, stiamo bene e sono tutti disponibili. Adesso sarà difficile mettere in campo undici titolari. L’Ascoli viene da sette giorni di ritiro - conclude Inzaghi - ha in panchina uno come Ganz, un lusso per la categoria. Se passiamo questo ostacolo dopo la sosta potremo sognare e sarebbe veramente fantastico!". 

I più letti